Home -> Treviso -> Armato di forcone aggredisce 30enne colpendolo all’aorta. Si salva per miracolo

Armato di forcone aggredisce 30enne colpendolo all’aorta. Si salva per miracolo

Si è salvato per il “rotto della cuffia” il 30enne italiano aggredito al culmine di una discussione da un 40enne senegalese.

E’ successo a Mansué, come racconta la “Tribuna di Treviso” e solo il pronto intervento di un’ambulanza del Suem 118 giunta da Oderzo ha permesso che la vicenda non si trasformasse in tragedia.

Il 30enne italiano è stato colpito al petto dalla punta di un forcone imbracciato dal 40enne senegalese. Punta che ha finito per colpire internamente l’aorta.

Al pronto soccorso di Oderzo si sono subito resi conto della gravità della ferita e i sanitari hanno preferito dirottare la vittima al Cà Foncello dove è stato sottoposto ad un intervento al termine del quale il 30enne è stato spostato in terapia intensiva ma non più in pericolo di vita.

A Manuè nel frattempo sono giunti i Carabinieri che hanno arrestato l’aggressore, persona nota alle forze dell’ordine con diversi precedenti e su cui pesa un decreto di espulsione dal territorio italiano emesso dalla Questura di Treviso a cui non ha mai ottemperato.

I militari stanno ancora ricostruendo la dinamica.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*