Veneto

Approvato in Consiglio Regionale il PTRC Rispetto per il territorio, coerenza e sostenibilità

“Da oggi il Veneto dispone di uno strumento di governo dello sviluppo del territorio che non definisce esclusivamente regole rigide e vincolanti, ma delinea dinamiche e strategie che, all’insegna della sostenibilità, si pongono in linea con i tempi e sono frutto di una pianificazione concertata tra tutti gli enti coinvolti, secondo criteri di opportunità e flessibilità”.

Con queste parole l’assessore regionale al territorio, all’urbanistica e alla cultura, Cristiano Corazzari, saluta l’approvazione da parte del Consiglio Regionale del nuovo Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC).

Il precedente documento del 1992, che ora decade, ha svolto un ruolo determinante nel riconoscere e preservare elementi e spazi importanti, dal punto di vista ambientale e culturale, del nostro territorio.
Ma le esigenze nel frattempo sono cambiate e oggi è indispensabile una risposta più adeguata ai tempi e flessibile.

“Il nuovo PTRC – sottolinea ancora l’assessore – introduce ad una nuova urbanistica che riconosce un Veneto policentrico, dove le funzioni direzionali ed economiche tipiche della grande città non sono concentrate in un unico agglomerato urbano, ma risultano distribuite in più centri, tra loro equilibrati per dimensione e importanza. Questo pluralismo costituisce uno dei principali assi del documento.

“Il lungo e articolato percorso di preparazione e approvazione del Piano – conclude l’assessore Corazzari – ha coinvolto esponenti del mondo della cultura, rappresentanti delle amministrazioni e delle categorie sociali e professionali, operatori economici e del mondo associazionistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button