Treviso

Anziani scippati in centro a Conegliano: gli agenti del Commissariato risalgono ai tre autori, tutti stranieri e frequentanti il Biscione. 14 episodi, recuperati i monili portati nei Compro-Oro

Numerosi sono stati gli anziani che da giugno scorso sono stati vittima di reiterati episodi delittuosi. Il modus operandi era collaudato, vittime soprattutto anziani, aggrediti sulla pubblica via e scippati di collane e ori da giovani non facilmente identificabili, poichè agili, pronti alla fuga e quasi mai riconosciuti in volto dalle vittime.

Solitamente l’anziano veniva avvicinato con una scusa e le veniva strappata sovente la catenina dal collo.
I malviventi andavano poi a ricettare i monili presso vari esercizi compro-oro, per poi spendere il denaro in vacanze e pernottamenti nei posti balneari, in hotel a 4 stelle, con abuso di alcol e acquisto di sostanze stupefacenti.

L’indagine, condotta dagli investigatori del Commissariato di Conegliano, è partita inizialmente da singoli episodi, e l’attenzione è presto ricaduta su un gruppo di giovani residenti o domiciliati a Conegliano, facenti parte di un gruppo che frequentava la zona denominata “Biscione”, di origini straniere e con precedenti, già sottoposti a misure di prevenzione in passato.

In particolare un 25enne cittadino senegalese, noto alle cronache per un’aggressione consumata nel 2020 ai danni di un giovane albanese e già arrestato per uno scippo commesso ad agosto scorso, è stato incolpato di altri 7 scippi commessi tra il 4 giugno e il 19 agosto.
Vittime una donna classe 1964, una signora classe 1942; una signora classe 1947; una signora classe 1944; una donna classe 1952; un anziano classe 1938; un’anziana classe 1950.

Un altro straniero di origini marocchine, classe 1999 residente a Mareno di Piave, anch’egli destinatario della misura cautelare, è accusato invece di uno scippo avvenuto a Mareno il 3 agosto. La collana sottratta in Via Distrettuale ad una donna classe 1947 era del valore di 1.500 euro, era stata subito rivenduta ad un compro- oro a Treviso.

Un terzo destinatario è accusato invece di 3 episodi di scippo avvenuti ai danni di una donna del 1932 il 7 luglio, il 12 luglio nei confronti di una donna classe 1949, e il 29 luglio nei confronti di un uomo classe 1948.

Gli investigatori sono risaliti ai tre perché numerose vendite di gioielli sono risultate collegate e concomitanti alle rapine e furti (sono stati denunciati in tutto 14 episodi).
Tutti i gioielli sottratti sono stati restituiti, alcuni purtroppo già sottoposti a fusione.

Sono stati individuati presso vari compro-oro ulteriori gioielli ceduti dagli indagati (per un valore di altre migliaia di euro), di cui gli inquirenti sono ancora alla ricerca dei legittimi proprietari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button