Veneto

Ancora senza esito le ricerche di Federico Lugato

Val di Zoldo – Proseguono senza sosta e purtroppo ancora anche senza esito, le ricerche di Federico Lugato, il trentanovenne originario di Mestre scomparso da una settimana sulle montagne zoldane.
Al campo base a Pralongo si sono riunite una sessantina di persone appartenenti agli enti istituzionali e alla Protezione civile, oltre ad una trentina di privati che hanno risposto agli appelli di aiuto.


Ieri il gestore di telefonia mobile ha fornito la radiocopertura reale delle celle, che collima con quella ipotizzata dal Soccorso alpino, e dà un riscontro oggettivo delle zone dove l’uomo potrebbe trovarsi, facendo la correlazione tra i tabulati telefonici forniti dagli organi competenti e la copertura delle celle.
Confermata quindi l’area del percorso ad anello che Federico aveva detto di voler seguire e l’area della Val Prampera in rientro verso Forno di Zoldo, su cui domani si concentrano le squadre.


Ieri sono state perlustrate zone già visionate in precedenza, per non escludere porzioni e un’area sotto il Rifugio Angelini.
Nei giorni scorsi sono state verificate le segnalazioni arrivate, relative soprattutto al primo giorno, senza alcun riscontro.
Oggi, tra le varie aree da perlustrare, è stato inserito anche il territorio sopra Casera Moschesin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button