Friuli Venezia Giulia

Anche in tempi di Pandemia c’è chi assume giovani

Tavagnacco (Ud) – Sono diversi i giovanissimi, in periodo di pandemia – entrati a far parte del gruppo Tecnest, azienda tecnologica friulana, con filiale anche a Milano, che ha deciso di guardare al futuro investendo ancora una volta sulle giovani leve.
Ecco le testimonianze di tre giovani, tutti usciti dall’Università di Udine con una laurea in Ingegneria gestionale.
Antonella Marletta 31 anni: “Dopo diverse esperienze lavorative finite sfortunatamente a causa del Covid, grazie alla fiera ALIG sono approdata in Tecnest – spiega Antonella – Mi sono sentita subito ben accolta. Dopo un anno in cui trovare lavoro, a causa della pandemia, era davvero difficile, qui ho trovato un’opportunità, competenza e disponibilità”.


Daniel Candotto Carniel (neolaureato), 24 anni: “Tecnest rappresenta per me la fotografia del lavoro che desideravo fare. Finalmente posso esprimermi su argomenti che rappresentano la mia passione ed avere la possibilità di essere al massimo, il tutto condito da un ambiente molto piacevole. Aspetto non scontato”.

Sara Gosparini (neolaureata), 25 anni.
E se tra chi è in uscita dal mondo accademico c’è la voglia di sperimentare ruoli e mansioni diversi all’interno dell’azienda, c’è anche chi guarda già più avanti: “Fare l’imprenditrice? Perché no! – sottolinea Sara – L’esperienza prima di tutto. Sono al mio secondo percorso lavorativo post-laurea e sono fiduciosa per questa sfida. Intanto, mi metto alla prova, poi vedremo”.


Un entusiasmo quello manifestato dai giovani in Tecnest che incontra la visione del presidente Fabio Pettarin. ‘Siamo fieri di poter offrire a questi ragazzi l’opportunità di mettersi in gioco concretamente nel modo del lavoro – spiega Pettarin – A Udine possiamo contare su di un Ateneo di ingegneria eccellente.
Noi imprenditori, nella filiera formativa, rappresentiamo il tassello successivo, quello che consente di ampliare ed arricchire il bagaglio di conoscenze, ma soprattutto di trasformare le nozioni apprese nelle aule universitarie nella pratica. Crediamo nei giovani, nel ruolo fondamentale che hanno nelle organizzazioni e nello sviluppo tecnologico.
Assumere un giovane talento non è una sfida, anzi; accompagnare un ragazzo nelle prime esperienze lavorative, insegnando il “mestiere” ma anche e soprattutto i “valori”, personalmente mi stimola e ringiovanisce, ma soprattutto mi dà la sensazione se non la certezza che stiamo percorrendo e costruendo il futuro della Tecnest”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button