Treviso

Amazon tre nuovi depositi in Veneto e cerca personale: ecco le retribuzioni

Milano – Amazon ha annunciato oggi l’apertura di tre nuovi depositi di smistamento a Vicenza, Treviso e Riese Pio X.
Le nuove strutture saranno operative a partire dal prossimo autunno e serviranno i clienti residenti a Vicenza, Treviso e nelle aree limitrofe.
Con l’annuncio delle tre aperture, Amazon conferma nuovamente la volontà di investire nella regione.
In Veneto, infatti, ha già creato oltre 550 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie alla presenza di un centro di distribuzione situato tra i comuni di Castelguglielmo e San Bellino, in provincia di Rovigo, e due depositi di smistamento a Verona e Vigonza.


Nei depositi, creerà oltre 60 posti di lavoro a tempo indeterminato.
Inoltre, Amazon Logistics lavorerà con diversi fornitori locali di servizi di consegna, continuando così a investire nella sua rete logistica, migliorando la capacità di consegna.
È previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano poi a loro volta oltre 180 autisti a tempo indeterminato.
Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, ha dichiarato: “In un momento difficile come quello che stiamo vivendo siamo orgogliosi di poter contribuire alla creazione di 240 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie all’apertura di questi nuovi depositi.


Amazon e i fornitori di servizi di consegna con cui collaboriamo mettono al primo posto i propri dipendenti offrendo loro un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi, benefit e ottime opportunità di crescita professionale.
L’emergenza sanitaria tutt’ora in corso ha avuto un grande impatto sulla vita delle persone e crediamo che Amazon abbia fornito e continui a fornire un servizio prezioso ai clienti permettendogli di acquistare e ricevere i prodotti di cui hanno bisogno restando a casa il più possibile, continuando allo stesso tempo a salvaguardare costantemente la sicurezza dei nostri dipendenti e di quelli dei nostri fornitori”.


A partire da oggi sono aperte le selezioni per le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto a cui è possibile candidarsi accedendo al sito www.amazon.jobs. Le selezioni per gli operatori di magazzino saranno invece disponibili nelle prossime settimane.
I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.550 lordi, tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni.


Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni.
I corrieri, invece, saranno assunti da fornitori di servizi di consegne al livello G1 del CCNL Trasporti e Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.644 lordi al mese per i dipendenti a tempo pieno, e oltre a 300€ netti mensili come indennità giornaliera.

I nuovi depositi saranno realizzati con caratteristiche sostenibili utilizzando materiali di alta qualità progettati per un isolamento ottimale e un’alta efficienza energetica, in linea con The Climate Pledge cofondato da Amazon e Global Optimism, l’impegno a raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto all’Accordo di Parigi.
Il deposito di smistamento di Vicenza occuperà una superficie di 7.900 mq e servirà i clienti residenti nella città e nelle aree limitrofe.
Nel nuovo centro, Amazon creerà 20 posti di lavoro a tempo indeterminato mentre i diversi fornitori locali di servizi di consegna assumeranno circa 90 autisti a tempo indeterminato.
Il nuovo deposito di Vicenza riceverà la certificazione per l’efficienza energetica BREEAM.


Gli impianti tecnologici forniti sono stati progettati per migliorare l’efficienza energetica dell’intero edificio.
Il tetto e il rivestimento sono stati realizzati utilizzando materiali di alta qualità progettati per un isolamento ottimale e un’alta efficienza energetica.
Sul tetto sono stati installati pannelli solari fotovoltaici che produrranno 117,25kWp di elettricità. Un sistema BMS (sistema di gestione dell’edificio) monitorerà l’utilizzo di tutte le strumentazioni presenti all’interno del deposito, permettendo di mantenere livelli costanti di risparmio energetico. Il deposito sarà dotato di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici che agevoleranno le modalità di trasporto a emissioni zero.
Inoltre, sono state realizzate canaline interrate per garantire la possibilità di installazione della ricarica elettrica su tutti i posti auto.


Il deposito di smistamento di Treviso servirà invece i clienti residenti a Treviso e nelle aree limitrofe e porterà alla creazione di circa 20 posti di lavoro a tempo indeterminato per operatori di magazzino assunti da Amazon.
Inoltre i fornitori di servizi di consegna di Amazon Logistics assumeranno circa 40 autisti a tempo indeterminato.
Il progetto del nuovo deposito di Treviso da oltre 5.000 metri quadri sarà realizzato nell’area mercato Ortofrutta, riqualificando un’area dismessa, e la nuova struttura riceverà la certificazione BREEAM per l’efficienza energetica, con l’obiettivo di perseguire il livello “Very Good”.
Per le coperture e il rivestimento verranno utilizzati materiali di alta qualità, al fine di raggiungere elevati standard di isolamento termico ed efficienza energetica.


Sul tetto sarà installato un impianto di pannelli solari fotovoltaici che produrrà 65 kW di elettricità e l’illuminazione del magazzino sarà fornita da un sistema di illuminazione a LED a risparmio energetico.
Rispetto ai capannoni più comuni, l’illuminazione naturale è stata aumentata del 20% con l’introduzione di lucernari a triplo vetro e l’incorporazione di finestre a nastro lungo i muri perimetrali dell’edificio.
Un sistema BMS (sistema di gestione dell’edificio) monitorerà l’utilizzo di tutte le strumentazioni presenti all’interno del deposito, permettendo di mantenere livelli costanti di risparmio energetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button