Pordenone

Altre 3 persone finiscono nelle maglie dei controlli

Prosegue l’opera di controllo ai fini del contenimento della diffusione del Covid-19 da parte dei carabinieri della Compagnia di Sacile che hanno denunciato altre 3 persone inottemperanti alle prescrizioni.

Ieri pomeriggio, a Porcia, nei pressi del laghetto della Burida, sono stati deferiti unn 23enne albanese residente a Pordenone, operaio, che passeggiava nel parco e due 25enni operai entrambi di Pordenone seduti su una panchina.

Sempre ieri mattina a Fontanafredda in via Antonini, i carabinieri hanno controllato un 24enne, a piedi, di origini marocchine, residente ad Aviano, con segnalazioni di polizia.
Ai Carabinieri ha raccontato che stava rientrando presso la propria abitazione poiché recatosi al Sert di Sacile per assumere metadone.
Considerato che il luogo del controllo non era nel tragitto più breve tra il Sert di Sacile e la sua residenza, i militari comunque lo deferivano in stato di libertà a questo si aggiunge il fatto che i carabinieri hanno accertato come il dipartimento dipendenze di Sacile non eroghi terapia farmacologica il martedì.

Infine domenica sera in via Cavour a Sacile è stato controllato un pedone 41enne della Costa d’Avorio, domiciliato a Sacile, con precedenti, irregolare sul territorio.
Non è riuscito a dare giustificazione al suo spostamento.
Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un grinder e di residui di marijuana che asseriva aver appena fumato.
E’ stato quindi deferito e segnalato quale assuntore alla Prefettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button