Curiosità

Alex Del Piero lancia un messaggio alla “sua” Jesolo

“Stringo e ringrazio ad uno ad uno tutti coloro che hanno lavorato e stanno lavorando all’ospedale di Jesolo, importante realtà di questo territorio”.
Le parole sono di Alessandro Del Piero.

L’ex campione di Juventus e Nazionale, tra gli eroi dei Campionati del Mondo del 2006, non dimentica la città che ha accompagnato gli anni della sua infanzia, quando ci veniva a fare vacanza con la famiglia.
Ed in questo momento di difficoltà, ha voluto mandare un suo messaggio, attraverso le pagine di ViviJesolo, il free press cittadino in uscita domani, mercoledì 20 maggio.

Il suo primo pensiero è andato al personale sanitario, “Persone che hanno svolto turni massacranti, rinunce e sacrifici, per affrontare questa emergenza”, si legge in un passaggio del suo intervento.
“Dobbiamo esserne tutti orgogliosi”, ha sottolineato.
Poi si è rivolto agli imprenditori.

Parlando di ripresa, prima ha ricordato il lavoro del presidente del Veneto, Luca Zaia, e del suo staff, quindi ha detto: “Magari all’inizio non sarà facile, ma sono sicuro che tutti sapranno fare squadra per ritornare ancora forti come e più di prima”.

ViviJesolo ricorda, quindi, la straordinaria esperienza del 2013, quando Alessandro Del Piero ritornò in Italia, a Jesolo, per il ritiro pre campionato con la sua nuova squadra, il Sydney.
In quella occasione la città gli dedicò un tratto del Lungomare delle Stelle.

Tra gli argomenti trattati, naturalmente le nuove norme della cosiddetta Fase3, quindi una analisi su come cambierà (ovvero come tornerà) la sanità del territorio, con la conclusione dell’emergenza sanitaria.
Molte testimonianze toccanti, anche di persone che hanno contratto il Covid-19 e ne sono uscite; tra queste il Commissario Principale del Comando di Polizia Locale, Salvatore Signorelli.
Tra le interviste anche quelle del pluricampione Paralimpico di nuoto, Antonio Fantin.

Per quanto riguarda la copertina, è stato fatto un omaggio a chi, in questi mesi ha contribuito ad uscire dalla situazione così difficile: personale, forze dell’ordine, volontari. Tutti coinvolti nella riproposizione della celebre foto dell’album dei Beatles, “Abbey Road”. Il simbolo dell’attraversamento, dell’andare dall’altra parte verso il sole, verso le cose belle.

“Anche questo è un numero che esce in formato cartaceo – commenta l’editore Next Italia – come abbiamo fatto nel primo, che ha riscosso molti consensi positivi: si tratta di una questione di rispetto nei confronti dei lettori e di servizio che si dà a tutti. Ci siamo, ovviamente, anche on-line, ma dobbiamo pure pensare a chi non ha dimestichezza con i supporti informatici.

E comunque non possiamo togliere la bellezza di sfogliare una rivista. Siamo orgogliosi dell’impegno che ci abbiamo messo (e non è facile, in momenti in cui le attività sono ancora ferme o dal futuro prossimo incerto) e dei contenuti che abbiamo dato.
Ci auguriamo che possa essere apprezzato ancora dai lettori, dalle istituzioni e dalle associazioni di categoria”.
ViviJesolo, in distribuzione da domani mattina, può essere scaricato anche dal sito www.vivijesolo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button