Home -> Prendi nota -> Al via venerdì la 4a edizione di Dentro l’Arte 2019: nutrirsi di bellezza

Al via venerdì la 4a edizione di Dentro l’Arte 2019: nutrirsi di bellezza

Venezia – Torna, per il quarto anno consecutivo, il festival “Dentro l’Arte, nutrirsi di bellezza”, ideato e organizzato dall’associazione BarchettaBlu con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche educative del Comune di Venezia e con la collaborazione di molti altri enti pubblici e privati del territorio.

La manifestazione, in programma dal 18 ottobre al 17 novembre a Venezia e inserita nel calendario di “Le città in festa”, propone oltre 60 iniziative e attività tra letture e laboratori, incontri, atelier, percorsi formativi per avvicinare all’arte bambini, ragazzi e adulti.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Ca’ Farsetti con una conferenza stampa durante la quale sono intervenuti l’assessore alle Politiche educative, Paolo Romor, la responsabile di BarchettaBlu, Marina Zulian, e i rappresentanti delle realtà culturali coinvolte nel progetto.

Tra gli eventi clou del festival ci sarà “Navigando in blu, un mood lungo 20 anni”, organizzato per festeggiare i vent’anni dalla nascita di BarchettaBlu. La festa coinvolgerà bambini e famiglie, associazioni e ragazzi a bordo della motonave Actv Altino che sabato 19 ottobre, dalle 15.30, si muoverà tra San Zaccaria, Lido di Venezia, Murano e ritorno.

L’evento (gratuito e su prenotazione) costituirà l’occasione per festeggiare attraverso esibizioni musicali, laboratori e spettacoli, anche una serie di altri anniversari: il trentennale della Convenzione internazionale dei diritti dei bambini (grazie al coinvolgimento di Unicef, che metterà a disposizione il suo “laboratorio delle pigotte”), i 150 anni della Fondazione Querini Stampalia, i 40 anni del Teatro Goldoni e i 10 di Palazzetto Bru Zane, che ospiterà in occasione del festival un percorso formativo per insegnanti ed educatori sulla musica e l’espressività corporea intitolato “Letture in movimento”, coinvolgendo anche asili nido e scuole dell’infanzia.

Il palinsesto si arricchisce di anno in anno con percorsi su misura per scolaresche, famiglie, bambini e adulti da scoprire nei teatri, nei musei, nelle sedi espositive e culturali della città.
A Palazzo Cini, per esempio, ci sarà “La mia famiglia è un alfabeto, alla scoperta della famiglia Cini”; nella Casa dei Tre Oci “Filo e Ombra” e “In valigia”, per scoprire e “animare” le foto di Ferdinando Scianna; nella galleria di Piazza San Marco della Fondazione Bevilacqua La Masa “Onde”, in occasione della mostra su Omar Galliani; alla Scala Contarini del Bovolo “Leggendo salendo”, letture a voce alta di filastrocche e storie per arrivare in alto; al Complesso dell’Ospedaletto “Musica! Il trionfo delle quattro stagioni”, per andare alla ricerca degli ambienti segreti della musica e del canto.

Molteplici le iniziative alla Fondazione Querini Stampalia: da “Mondi e mappamondi” a “Barche e barchette”, per scoprire la cartografia veneziana e i mondi illustrati di Vincenzo Maria Coronelli. Ci sarà la possibilità anche per un’incursione nell’arte contemporanea con l’iniziativa “Che tempo sei?”. In collaborazione con San Servolo Servizi Metropolitani, inoltre, in programma letture e laboratori dal titolo “Dipingendo l’Acqua”.

La Fondazione Peggy Guggenheim metterà a disposizione attività e laboratori per i più giovani, mentre venerdì 18 ottobre la Scuola Grande di San Rocco, in occasione dei 200 anni dalla nascita di John Ruskin e dei 500 della nascita di Tintoretto, si aprirà per tutto il giorno al disegno con iniziative ad hoc ispirandosi alle tele del Maestro. Al festival parteciperanno anche il Museo di Storia Naturale, il centro culturale Candiani, la Fondazione Teatro La Fenice, il Teatro Goldoni, il Teatrino Groggia, Palazzo Marin e il Micronido Solesale, muovendosi tra le varie sfaccettature dell’arte: dalla pittura alla fotografia, dalla letteratura alle lingue straniere, dal teatro alla scultura.

Per il programma dettagliato degli eventi visita il sito www.barchettablu.it.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*