Veneto

Al via il rifacimento della pista di atletica di Borgo Valbelluna

Borgo Valbelluna (Belluno) – Il grigio dell’asfalto lascerà il posto al rosso di uno splendido manto sintetico.
Ieri, mercoledì 28 ottobre, sono iniziati i lavori di rifacimento della pista di atletica leggera di Borgo Valbelluna. L’anello, realizzato dall’azienda Tagliapietra di Basiliano (Udine), andrà a completare gli impianti sportivi in località La Lora, a Mel, già oggetto nei mesi scorsi di lavori di riqualificazione che hanno interessato l’impianto di illuminazione e il sistema di irrigazione automatico del campo di calcio.

In precedenza, erano anche state rifatte le pedane dei salti e di parte dei lanci (giavellotto e peso). Ora, invece, l’intervento riguarda l’anello a sei corsie e consisterà nella posa di un manto sintetico che andrà a sovrapporsi al preesistente fondo in asfalto. Verrà inoltre completata la pedana dei lanci lunghi (martello e disco) che sarà esterna al campo principale. I lavori di riqualificazione dell’impianto costeranno complessivamente 650 mila euro, finanziati grazie ad un mutuo sottoscritto dall’amministrazione comunale di Borgo Valbelluna con l’Istituto del Credito Sportivo.

“L’opera dovrebbe essere completata nel giro di un mese – spiega Patrizia Tremea, presidente del Gs La Piave 2000, società utilizzatrice dell’impianto -. Vogliamo ringraziare l’amministrazione comunale per la disponibilità e per l’impegno con cui ha seguito il progetto di rifacimento della pista. E’ una storia complicata, che parte da lontano, ma ci abbiamo sempre creduto e alla fine, grazie al Comune di Borgo Valbelluna, i nostri sogni stanno diventando realtà. Il passo successivo al completamento della pista sarà l’acquisto delle attrezzature necessarie per l’omologazione del campo: in primavera vorremmo iniziare ad organizzare qualche gara. Intanto, non vediamo l’ora di poterci allenare sulla nuova pista”

Il nuovo impianto di Mel darà un impulso importante all’attività del Gs La Piave 2000, società che vanta quasi 350 tesserati di ogni età e, da sempre, è attiva nell’organizzazione di eventi, sino ad ora, in assenza della pista, per lo più limitati alla strada e ai cross.

“Poche settimane fa sono terminati i lavori di riqualificazione della pista di Feltre, ora sta per essere completato l’anello di Mel. La disponibilità di impianti per l’atletica nel Bellunese va progressivamente ampliandosi: non possiamo che esserne felici – commenta Giulio Imperatore, presidente del Comitato provinciale della Fidal -. Visto l’ampio raggio d’azione del Gs La Piave 2000, l’impianto di Mel diventerà un punto di riferimento importante sia per la Sinistra che per la Destra Piave. E, considerando l’esperienza organizzativa della società, sono sicuro che presto sulla nuova pista vedremo anche manifestazioni di ottimo livello”.

Soddisfatto anche il presidente del Comitato regionale della Fidal, Christian Zovico: “Il Gs La Piave 2000 rappresenta una realtà importante nel panorama dell’atletica regionale e la nuova pista darà ulteriore spinta alla sua attività che si esprime anche attraverso un forte impegno in campo organizzativo. Come Comitato regionale, stiamo realizzando un ampio disegno di miglioramento dell’impiantistica sul territorio, tanto da esserci dotati di una Commissione ad hoc che, in coordinamento con l’Ufficio Impianti nazionale, ha il compito di sviluppare al meglio l’iter tecnico e burocratico che accompagna gli interventi sulle piste. E’ un gioco di squadra che sta dando risultati importanti”.

“Per il nostro Comune – commenta Stefano Cesa, sindaco di Borgo Valbelluna, affiancato da Rosanna Bortolini, consigliere delegato allo Sport – si tratta di un’opera di grande importanza strategica. Da un lato è un segnale di crescita del nostro territorio nell’ottica della recente costituzione del Comune di Borgo Valbelluna, dall’altro rappresenta un messaggio di attenzione verso i nostri giovani. Parte del merito di tutto questo va anche al Gs La Piave 2000, società di grande rilievo per numero di tesserati e per risultati, che ora avrà a disposizione un impianto moderno e sicuro in cui potersi allenare e organizzare gare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button