Home -> Venezia -> Aiuti contro la cimice asiatica/Ue si, Ue no
Rosanna Conte

Aiuti contro la cimice asiatica/Ue si, Ue no

La cimice asiatica continua a far discutere.
Nei giorni scorsi l’Eurodeputata leghista Rosanna Conte aveva presentato un’interrogazione sull’argomento al Commissario alla Sicurezza Alimentare Vytenis Andriukaitis.
Interrogazione che ha avuto una risposta che all’esponente politica italiana non è piaciuta molto.

Sostanzialmente, e soprattutto smentendo il Commissario all’Agricoltura Phil Hogan, Andriukaitis ha sostenuto che ‘non sono giustificate’ eventuali misure straordinarie in aiuto alle aziende italiane colpite da questo insetto.
Solo lunedì scorso, a margine del Consiglio di Lussemburgo, Hogan aveva invece aperto a quelle misure.

Se la Commissione Juncker ha problemi al suo interno li risolva, commenta Conte che esorta a non giocare sulla pelle degli agricoltori italiani che hanno patito perdite per 500 milioni di euro, come Bruxelles sa bene.

Il Commissario Andriukaitis si oppone a ogni intervento, perchè la cimice asiatica non è stata inserita nella lista degli organismi nocivi da quarantena dell’Ue.

Dunque gli agricoltori italiani devono cavarsela da soli.
Una risposta inaccettabile: Conte chiede che Roma si attivi per chiarire il quadro e dare alle imprese italiane le risposte e gli aiuti che meritano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*