Venezia

Aiuti alle famiglie/ San Donà digitalizza i Buoni spesa e semplifica la vita anche ai commercianti

Con la digitalizzazione dei buoni spesa, San Donà mette in campo un ulteriore strumento al servizio dei cittadini. Una sezione della piattaforma WelfareX, acquistata per il coordinamento e la gestione di una serie di servizi, è stata messa a disposizione gratuitamente dalla Ditta CGMoving proprio per agevolare la gestione dei buoni spesa, sia per i cittadini che ne faranno domanda (interamente online) sia per i negozi e gli esercizi aderenti.

I buoni spesa sono destinati all’acquisto di generi alimentari, prodotti di prima necessità e farmaci, presso i supermercati e i negozi aderenti.
Per aderire è sufficiente iscriversi alla piattaforma, seguendo le istruzioni disponibili sul sito del Comune all’indirizzo: https://www.sandonadipiave.net/myportal/C_H823/dettaglio/contenuto/seconda-erogazione-di-buoni-spesa-avviso-per-gli-esercizi-commerciali

“Stiamo parlando di oltre 220.000 euro messi a disposizione dei cittadini dal Governo, che la Città ha reso disponibili alle persone in difficoltà.
La procedura è molto sicura, completamente automatizzata e di facile utilizzo per gli esercizi commerciali stessi: ha semplificato drasticamente tutto l’iter, riducendo al minimo l’impegno per i negozi.
Non sono richiesti oneri particolari per i commercianti e non serve essere dotati di particolari attrezzature informatiche.

Gli Uffici sono sempre disponibili a offrire spiegazioni e supporto (Sportello Famiglia, il martedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e il venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00, telefono 0421/590616 mail sportello.famiglia@sandonadipiave.net.)” racconta la vicesindaca Silvia Lasfanti.
“Il processo ha coinvolto le principali associazioni del territorio, che si sono rese disponibili a promuovere questo strumento, che va a vantaggio sia dei cittadini che dei negozianti.
Ci auguriamo che tante attività commerciali scelgano di unirsi per sostenere le famiglie in difficoltà.” conclude il Sindaco Andrea Cereser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button