Venezia

Air France-KLM riprende i voli da Venezia/Filtraggio dell’aria come nelle sale operatorie

Venezia – Il Gruppo Air France-KLM è il primo gruppo aereo internazionale a riattivare i voli da Venezia.
A partire dal 1° giugno riprenderà gradualmente i collegamenti ed entro la fine del mese collegherà tutti i giorni l’aeroporto Marco Polo sia a Parigi Charles de Gaulles che ad Amsterdam Schiphol.

“Ritornare a volare a Venezia è per noi motivo di grande orgoglio e conferma l’importanza della città lagunare e di tutto il Veneto per il Gruppo Air France-KLM.
Nelle ultime settimane abbiamo messo in campo tutte le misure necessarie per volare in sicurezza e siamo ora pronti a ripartire, già dal mese di giugno e in vista dell’imminente stagione turistica” dichiara Stefan
Vanovermeir, Direttore Generale Air France-KLM East Mediterranean.

“La riattivazione dei voli su Amsterdam e Parigi da parte del Gruppo Air France-KLM è di
particolare rilevanza perché segna per l’aeroporto di Venezia il riavvio del traffico internazionale su due importanti hub europei e apre il nostro territorio all’accoglienza di ritrovati flussi di visitatori” afferma Enrico Marchi, Presidente del Gruppo Save.

Voli da Venezia
Per Amsterdam, a partire dal 1° giugno, un volo al giorno
Per Parigi Charles de Gaulle, a partire dal 4 giugno:
• 2 voli la prima settimana di giugno
• 3 voli la seconda settimana di giugno
• 5 voli la terza settimana di giugno
• 7 voli la quarta settimana di giugno

La rete europea è studiata in modo tale che il maggior numero possibile di voli si colleghi alla
rete intercontinentale del Gruppo Air France-KLM.

Misure sanitarie adottate:
Mascherina obbligatoria e distanziamento sociale a bordo, igienizzazione dei sedili e di tutte
le superfici all’interno dell’aeromobile, ricambio dell’aria ogni 3 minuti tramite sistema di
filtraggio dell’aria costituito da filtri anti particolato HEPA, identici a quelli utilizzati nelle sale
operatorie, in grado di rimuovere più del 99% dei contaminanti virali e batterici.

Per chi volesse saperne di più: https://www.flyingblue.com/en/news/coronavirus-updates

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button