Venezia

AI4EU: 79 partner e 21 Paesi coinvolti in uno dei progetti europei più ambiziosi sull’intelligenza artificiale

Venezia – Stamani, all’Auditorium Santa Margherita, l’Assemblea generale del progetto di ricerca europeo “AI4EU – A European AI On Demand Platform and Ecosystem”, che si volge a Venezia fino a domani, venerdì 17 gennaio.

Con i suoi 79 partner – tra cui l’Università Ca’ Foscari di Venezia con lo “European Centre for Living Technology” – e 20 milioni di euro di budget, AI4EU è uno dei progetti strategici più ambiziosi che la Commissione Europea abbia finanziato negli ultimi anni sull’intelligenza artificiale.

Si propone di esplorare le potenzialità di utilizzo delle risorse di intelligenza artificiale – inclusi archivi di dati, potenza di calcolo, strumenti e algoritmi – e di metterli a disposizione di processi, prodotti e servizi pubblici e privati.

Alla due giorni veneziana – iniziata ieri con una giornata di workshop ospitati a Ca’ Bottacin – sono presenti 130 persone provenienti da 21 Paesi europei.

“Momenti come questi – ha esordito l’assessore De Martin, dopo aver dato il benvenuto a relatori e ospiti – prima che esaltare l’intelligenza artificiale esaltano l’intelligenza umana e siamo felici che questo incontro si tenga qui a Venezia, città antica aperta però da sempre all’innovazione e al futuro. Oggi l’intelligenza artificiale può aiutare Venezia e molte altre aree del Pianeta in condizioni similari ad affrontare il cambiamento climatico in modo concreto.

Sarò dunque felice di apprendere i risultati a cui giungerete. E’ davvero importante, infatti, che si riduca la distanza tra ricerca e quotidianità, che gli studi condotti abbiano poi un impatto sul quotidiano. Da parte sua, Venezia mette a disposizione le eccellenze universitarie di Ca’ Foscari e dello Iuav, nonché i progetti di ricerca e sviluppo dell’Area industriale di Porto Marghera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button