Treviso

Aggrediva le donne lungo la ciclopedonale con proposte sessuali: arrestato maniaco

I Carabinieri di Castelfranco Veneto, hanno arrestato un 28enne residente nella Castellana, ritenuto responsabile dei reati di tentata violenza sessuale e lesioni personali aggravate, commessi il 31 luglio e il 1° agosto a Castello di Godego.

Tutto ha avuto inizio domenica pomeriggio intorno alle 16:00 quando una donna stava passeggiando sul sentiero “Degli Ezzelini” a Castello di Godego, è stata avvicinata da uno sconosciuto in sella ad una bicicletta, che l’ha importunata proponendole un incontro a sfondo sessuale. Difronte al rifiuto, l’uomo l’ha aggredita sferrandole violenti calci e pugni in varie parti del corpo.
Nonostante sia caduta a terra, la donna è riuscita a fuggire all’aggressore, che nel frattempo si è allontanato, mentre un passante le ha prestato i primi soccorsi. Il 118, ha poi trasportato la donna in ospedale, dove è stata ricoverata per varie fratture.

Immediatamente, i Carabinieri hanno attivato le indagini e il pomeriggio successivo hanno predisposto un servizio di osservazione lungo il sentiero “Degli Ezzelini”, con l’impiego di numerosi militari, simulando allenamenti in bicicletta e corse a piedi, hanno controllato l’intero percorso ciclopedonale, da Castelfranco Veneto fino a Loria.
Infatti, intorno alle 15:30 ecco che si è presentata la figura dell’uomo in bicicletta con fare sospetto.
Prontamente avvistato è stato bloccato, malgrado il tentativo di darsi alla fuga.
Da successivi accertamenti, è emerso che il soggetto era un abituale frequentatore della zona e che l’episodio di domenica 31 luglio, non era un fatto sporadico, bensì l’ennesimo di una serie di incresciosi approcci a donne che si trovavano a passeggiare in zona.

Dalle indagini, è risultato, infatti, che nel tardo pomeriggio della stessa domenica, poco distante, lo stesso individuo aveva tentato di approcciare un’altra vittima che al diniego è stata percossa subendo varie contusioni, fortunatamente meno gravi rispetto a quelle riportate dall’altra malcapitata.
Inoltre, sono venuti alla luce anche altri 3 episodi occorsi ad altrettante donne sempre sul sentiero, tra mercoledì 27 luglio e lunedì 1 agosto.

L’indagato è stato tratto in arresto e rinchiuso nel carcere di Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button