Home -> Treviso -> Aggredito, rapinato e sequestrato fuori dalla disco
Una scena del celebre Arancia Meccanica

Aggredito, rapinato e sequestrato fuori dalla disco

Disavventura al sapore di arancia meccanica, quella vissuta nel fine settimana da un 45enne trevigiano che sabato aveva trascorso la serata all’Odissea di Spresiano.

Salito in auto, nel parcheggio del locale, l’uomo era stato avvicinato da due ventenni con la scusa di un passaggio.
Prudentemente lui aveva rifiutato, ma i due, anzichè girare i tacchi, lo avevano aggredito, rubandogli le chiavi dell’auto.

Da quel momento, per il 45enne è iniziata una notte da incubo.
I due non hanno lesinato le botte (il 45enne ne avrà per 15 giorni), viaggiando fin nel veneziano, nella zona di Caposile: volevano convincere il malcapitato a fornire loro il pin del bancomat, così da poter prelevare.

Il 45enne avrebbe forse, alla lunga, ceduto, ma è stato fortunato: un passante ha notato quell’auto e capito quanto stava accadendo.
All’arrivo dei carabinieri i due n’erano già andati, ma sono stati rintracciati e fermati poco distante: erano a piedi e non hanno fatto molta strada.
Si tratta di due casertani, il più giovane di soli vent’anni, l’altro di 23: arrestati, risponderanno delle pesantissime accuse di rapina e sequestro di persona.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*