Friuli Venezia Giulia

Aggiornamento Maltempo in FVG: oltre 900 chiamate per alberi abbattuti e grandine devastante. Treni a rilento tra Udine e Casarsa. Vento a 103 km/h a Brugnera

Tra le ore 20.30 e le ore 21.30 circa un forte sistema temporalesco ha attraversato la regione da ovest ad est interessando dapprima la pianura pordenonese e in seguito la media e bassa pianura udinese e l’isontino.

Al passaggio del veloce sistema di temporali si sono verificate piogge intense, ma soprattutto si sono avute intense e forti grandinate con forti raffiche di vento, in prevalenza da ovest, con velocità di picco in genere sui 100 km/h.

Tra la pianura udinese e quella isontina la grandine ha assunto localmente dimensioni superiori ai 5 cm di diametro.

Grandine di notevoli dimensioni caduta in varie parti del FVG

Sui monti, sulla fascia pedemontana udinese e sulla costa non si sono registrate precipitazioni di particolare rilievo se si esclude la zona del Piancavallo da dove si è generato.

Nel suo percorso ha provocato la caduta di alberi e scoperchiamento di tetti, danni alle linee elettriche e telefoniche e danni da grandine a vetture, edifici e strutture produttive.

Segnalazioni di alberi dai comuni di Sacile, Caneva, Aviano, Polcenigo, San Vito al Tagliamento, Zoppola, Fontanafredda, San Quirino, Cordenons, Porcia, Budoia, Codroipo, Camino al Tagliamento, Casarsa della Delizia, Tarcento, Valvasone Arzene, San Martino al Tagliamento, Pavia di Udine, Udine, Pradamano, Basiliano, Pasian di Prato, Talmassons, Mereto di Tomba, Manzano, San Giovanni al Natisone, Buttrio, Campoformido, Pozzuolo del Friuli, Santa Maria La Longa, Mortegliano, Campolongo Tapogliano, Trivignano Udinese, Premariacco, Morsano al Tagliamento, Sedegliano, Rivignano Teor, Coseano, Porpetto, San Vito al Torre, Varmo, Capriva del Friuli, San Lorenzo Isontino, Bicinicco, Gorizia, San Giorgio della Richinvelda, Cormons, Flaibano, Savogna d’Isonzo.

Sono state segnalate interruzioni delle linee elettriche che coinvolgono numerose utenze, con i tecnici di E-Distribuzione che stanno operando per il ripristino e la messa in sicurezza delle linee danneggiate.

La caduta di alberi hanno danneggiato la linea di alimentazione della Venezia-Udine tra le stazioni di Casarsa e Codroipo. L’ICN è rimasto bloccato a lungo in stazione a Codroipo.
I tecnici di RFI sono intervenuti e hanno lavorato per tutta la notte e sono riusciti a far riprendere la circolazione tra Casarsa –Udine su un binario.
Aggiornamento – ore 6:30
La circolazione è tornata regolare dopo che era stato riattivato il servizio tramite l’utilizzo di un unico binario tra Codroipo e Casarsa per danni causati dal maltempo.
I tecnici di RFI sono riusciti a far riprendere la circolazione dei treni.
FR 9409 Udine (6:47) – Napoli Centrale (14:03): il treno oggi ha origine da Conegliano.
I passeggeri in partenza da Udine e Pordenone possono utilizzare il treno R 17354 Trieste Centrale (5:28) – Venezia Santa Lucia (8:59).
FR 9713 Udine (6:15) – Milano Centrale (10:15): il treno oggi ha origine da Pordenone.
I passeggeri in partenza da Udine possono utilizzare il treno R 17354 Trieste Centrale (5:28) – Venezia Santa Lucia (8:59).
Intercity Notte 774 Roma Termini (22:36) – Roma Termini (22:35) – Trieste Centrale (9:01): il treno oggi termina la corsa a Venezia Mestre.

Volontari di Protezione civile stanno operando sulla 251 della Valcellina a Cordenons, bloccata in 2 punti a causa di grossi alberi caduti sulla carreggiata.
La strada è stata liberata in parte per consentire le viabilità, segnaletica in loco.
Via san Giovanni a Sacile parzialmente ostruita causa albero caduto, viabilità ripristinata sempre dai volontari; altri alberi caduti nei parcheggi.

Articoli correlati

Back to top button