Treviso

Affaroni in rete/Compra un rasaerba per 1560 euro, ma non gli arriva nulla

I Carabinieri della Stazione di Vittorio Veneto hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso una donna originaria delle Filippine, D.V., 40 anni, residente a Brescia, ritenuta responsabile del reato di truffa.
Il fatto risale a febbraio scorso ed è l’ennesima truffa maturata in rete.
Vittima, un 69enne di Colle Umberto interessato all’acquisto di un trattorino rasa erba in vendita sul sito “trentofarm.weebly.com”, dove veniva proposto a 1560 euro.


Accordatosi con l’inserzionista, ufficialmente tale “Alessandro”, il trevigiano effettuava il bonifico con la somma richiesta su coordinate bancarie collegate ad una carta Postepay.
Tuttavia, nonostante l’avvenuto pagamento, del trattorino nessuna traccia, costringendo il 69enne a presentare denuncia ai Carabinieri di Vittorio Veneto.


Avviate le indagini, i militari hanno individuato la titolare della carta Postepay, la donna filippina, che ha tentato maldestramente di difendersi dalle accuse riferendo di averla ceduta in uso ad un suo conoscente, titolare di una non meglio definita attività commerciale, con la promessa di una percentuale del 10% dei guadagni sugli affari che avrebbe concluso.
Tuttavia, considerati i suoi precedenti per truffa, tra l’altro commessi con le stesse modalità, la motivazione della donna è apparsa poco plausibile e pertanto è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button