Home -> Venezia -> Adeguare le scuole alle norme anti covid costa 350 mila euro
foto: archivio

Adeguare le scuole alle norme anti covid costa 350 mila euro

Venezia – La Giunta comunale ha approvato due delibere con i progetti definitivi comprensivi di quelli di fattibilità tecnica ed economica per l’esecuzione degli interventi di adattamento e adeguamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche per assicurare la riapertura delle scuole in sicurezza per l’anno scolastico 2020/21.

Si tratta di un investimento complessivo di 353mila euro che saranno destinati a 11 istituti comprensivi. Le risorse fanno parte del finanziamento di 800mila euro messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 da destinare a interventi di adeguamento e adattamento degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza all’emergenza sanitaria da COVID 19.

Sono state preventivamente raccolte le esigenze dei vari dirigenti scolastici. I plessi scolastici interessati dagli interventi di “edilizia leggera”, come previsto nel bando di finanziamento PON Istruzione, sono:

– con la prima delibera si interviene su 5 istituti comprensivi (“I. Alpi”, “L. Spallanzani”, “F. Querini”, “Don Milani” e “F. Grimani”) per un totale di 165 mila euro e nello specifico sui seguenti plessi scolastici: 

  • Scuola primaria “R. Fucini”
  • Scuola primaria “D. Valeri”
  • Scuola secondaria di primo grado “L. Spallanzani”
  • Scuola secondaria di primo grado “G.Bellini”
  • Scuola primaria “J. Tintoretto”
  • Scuola Primaria “M. Goretti” 
  • Scuola secondaria di primo grado “S. D’Acquisto”
  • Scuola primaria “F. Querini”
  • Scuola secondaria di primo grado “Don Milani”
  • Scuola primaria “F. Filzi”
  • Scuola primaria” M. e L. Visintini”;

– con la seconda delibera si interviene su 6 istituti comprensivi (“G. Cesare”, “S. Marco”, “GC Parolari”, “S. Trentin”, “A. Gramsci” e “L. Da Vinci”) per un totale di 188 mila euro. I plessi scolastici interessati dagli interventi sono: 

  • Scuola primaria “G. Pascoli” a Campalto
  • Scuola secondaria di primo grado “A. Gramsci”
  • Scuola primaria “Don Milani”
  • Scuola primaria “C.Battisti”
  • Scuola secondaria di primo grado “A. Manuzio”
  • Scuola primaria “G. Lombardo Radice”
  • Scuola secondaria di primo grado “F.lli Cervi”
  • Scuola primaria “A. Fusinato”
  • Scuola secondaria di primo grado “S. Trentin”
  • Scuola primaria statale “E. Toti”
  • Scuola primaria “Virgilio”
  • Scuola secondaria di primo grado “G. Di Vittorio”
  • Scuola primaria “L. Da Vinci”
  • Scuola primaria “G. C. Parolari”
  • Scuola secondaria di primo grado “E. Fermi”.

Le principali tipologie di lavorazioni previste riguardano la realizzazione di nuovi spazi didattici attraverso la demolizione o esecuzione di tramezzature interne, nuovi percorsi pedonali sulle aree esterne per la diversificazione degli accessi, interventi sulle finestre per la regolamentazione del ricambio d’aria delle aule e per consentire un maggior spazio per la collocazione dei banchi, opere serramentistiche con realizzazione di nuove porte e cancelli pedonali di accesso nonché le opere complementari quali opere elettriche, idrauliche, di falegnameria e di dipintura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*