Treviso

Accordo tra Confidi e Comune di Casier a sostegno delle attività produttive locali

Venerdì scorso il Comune di Casier e Confidi hanno firmato il protocollo d’intesa a sostegno delle attività produttive del territorio.
Un accordo che genererà finanziamenti per 360mila euro.
Un’iniziativa nata per rispondere alle esigenze emerse dall’ascolto degli operatori economici del territorio e dal dialogo con le Associazioni di categoria, scaturita anche negli incontri con il nuovo Forum delle Attività Produttive di Casier.

Con la firma del protocollo d’intesa “Garanzia Casier”, l’Amministrazione Comunale interviene a sostegno della liquidità delle imprese e delle attività commerciali assieme a Trevigianfidi soc. Cooperativa, Canova Cooperativa Artigiana di Garanzia della Marca Trevigiana Scarl, Consorzio Veneto Garanzie – Confartigianato Imprese Veneto e Fidimpresa & Turismo Veneto, Bcc Pordenonese e Monsile, CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia.

L’obiettivo è di sostenere le imprese aventi unità locali ubicate nel territorio di Casier, che possono attingere a quest’opportunità pensata proprio per affrontare l’attuale dura fase economica.

L’accordo prevede uno stanziamento iniziale di 30mila euro da parte dell’Amministrazione, capace di generare l’immissione sul mercato di 360mila euro di liquidità, attraverso finanziamenti di importo da cinquemila a 15mila euro, al tasso agevolato dello 0,70 per cento e della durata massima di 72 mesi. Sono garantiti tempi di istruttoria molto veloci, con un massimo di 15 giorni, nessun costo istruttorio e documentazione semplificata.

Il nuovo Forum delle Attività Produttive di Casier
“Casier lancia il Forum delle Attività Produttive, una novità per il nostro territorio che sente il bisogno di riunire le attività economiche in appuntamenti periodici per rilanciare l’economia locale e progettare congiuntamente nuove iniziative sul territorio – dice il Sindaco Renzo Carraretto – è importante rafforzare la comunicazione tra Amministrazione e tessuto imprenditoriale locale, così da stimolare un dialogo continuo e un confronto costruttivo aperto per lo sviluppo di temi e di obiettivi comuni. Abbiamo voluto attendere l’autunno proprio per andare incontro alle nuove problematiche che sapevamo sarebbero state più pesanti rispetto all’estate. E abbiamo compiuto delle scelte lungimiranti, in base alle nostre capacità e alle incertezze del futuro.

È facile promettere, invece io voglio mantenere quello che dico, proprio come fa un buon padre di famiglia, che valuta ogni pro e contro per il bene della sua comunità. Ho sempre detto, e lo ribadisco ancora una volta, che a Casier nessuno deve restare indietro. Tutti hanno il diritto di essere ascoltati, aiutati e sostenuti nei limiti del possibile per quest’amministrazione comunale. Sono qui per chiunque voglia parlare con me. Dirò di più: chiamatemi, vengo io”.

“Sono molto orgogliosa di questo forum perché, per la prima volta, c’è un dialogo costruttivo che unisce l’amministrazione e le attività produttive del territorio”, prosegue l’Assessore alle Attività Produttive Roberta Panzarin. “È fondamentale fare comunicazione coinvolgendo tutti, senza calare decisioni dall’alto. Sono convinta sia importante fare rete, soprattutto in questo periodo. Come Assessore delle Attività Produttive voglio essere a fianco dei nostri artigiani, commercianti, imprenditori nel rispetto degli equilibri di bilancio del Comune.

Questa idea di progettualità ha portato alla scelta di accesso al credito su proposta stessa delle associazioni di categoria. Spero sia l’inizio di un cammino che prosegua nel tempo. Sono felice e ringrazio di cuore per l’appoggio il Sindaco Renzo Carraretto, l’Assessore al Bilancio Massimo Vendramin, tutta la Giunta e le associazioni. Grazie a Confidi, 30mila euro di garanzia vanno a generare una liquidità di 360mila euro a un tasso agevolato importante, lo 0,7 per cento. Una boccata d’ossigeno per la nostra area economica così colpita dall’emergenza sanitaria”.

“Volevo sottolineare e benedire la nascita di un Forum attività produttive, vero strumento di comunicazione fra aziende e amministrazione, voluto dal Sindaco Carraretto e l’Assessore Panzarin”, dice Ennio Piovesan, Presidente di Confartigianato Imprese Treviso. “Con questo strumento, abbiamo voluto concentrare l’aiuto a favore di tutte le imprese che ne necessitano di una forma di garanzia per avere dei prestiti nel territorio del Comune di Casier, grazie alla vicinanza soprattutto delle banche del territorio Bcc Pordenonese e Monsile e Centro Marca Banca. In un momento dove la protesta va in piazza, capendo il momento difficile e drammatico, il tavolo di concertazione fra corpi intermedi e amministrazioni sia lo strumento efficace e soprattutto fruttuoso di importanti decisioni tali ad arrivare a conclusioni concrete”.

“Lavoro significa successo e soddisfazione, ma anche dedizione, responsabilità e sacrificio e le imprese del nostro territorio, in questo periodo, rischiano di vedere il loro operato significativamente compromesso, pregiudicando la loro capacità di far fronte a impegni finanziari pregressi. Noi come CMB siamo al loro fianco da sempre. Lo siamo da oltre 120 anni e a maggior ragione oggi – commenta Maurizio Dal Corso Direttore Commerciale di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia – L’iniziativa di concedere dei prestiti a tasso agevolato, che si concretizza con il Comune di Casier, ha un obiettivo primario: aiutare le aziende a riprendersi più rapidamente possibile dalle conseguenze della chiusura forzata. Un obiettivo che condividiamo e supportiamo come Banca quotidianamente vicina alle necessità delle persone e delle imprese”.

“Con questa firma- affermano Fabio Scardellato di Fidimpresa Treviso e Francesca Gomiero, referente Ascom della Delegazione dell’area Moglianese – abbiamo rinsaldato la coesione tra soggetti pubblici e Associazioni di categoria per rispondere alle esigenze delle imprese del Comune di Casier in un momento così difficile. Questo prodotto, che si caratterizza per la semplicità, l’immediatezza dell’utilizzo e l’evidente vantaggio fiscale, arriva a supportare i bilanci in maniera tempestiva e concreta, nel pieno della seconda ondata e a fronte di pesanti restrizioni appena decise. Abbiamo di fronte uno scenario ancora molto incerto per la salute pubblica, ma la capacità delle imprese di accedere, con tempestività e con l’adeguata assistenza ai giusti strumenti finanziari, farà la differenza ora, in fase di piena emergenza, ma soprattutto dopo, con la ripartenza”.

“Bcc Pordenonese e Monsile è impegnata al fianco del Comune di Casier a sostenere in primis le piccole realtà imprenditoriali locali, più penalizzate dalla fase di lockdown”, conferma Mauro Antonello, responsabile del Polo Commerciale Ovest della Bcc Pordenonese e Monsile. Per la nostra Banca è importante supportare gli operatori economici del territorio e le loro famiglie mettendo in campo tutte le forze possibili. È così che Bcc Pordenonese e Monsile, banca del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, interpreta il suo ruolo di partner di riferimento locale per lo sviluppo e la tutela del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button