Venezia

A San Donà e Dolo la sosta sulle strisce blu si paga con il Telepass (solo il tempo effettivo)

Al via a Dolo e a San Donà di Piave il nuovo servizio di pagamento della sosta sulle “Strisce blu” con lo smartphone attraverso l’app “Telepass Pay”, senza alcun costo aggiuntivo sulla tariffa della sosta.
Servizio gestito in collaborazione con Abaco Mobility, concessionaria della sosta in città.

È ora attivo anche nei comuni di Dolo e San Donà di Piave il servizio di pagamento delle soste nelle aree gestite con parcometro tramite l’app Telepass Pay: grazie alla collaborazione con la divisione Mobility di Abaco S.p.a., società di gestione del servizio di sosta, è ora possibile pagare il ticket con il proprio smartphone, anche senza avere il Telepass in auto.
Comodo, intuitivo e cashless: il servizio permette il pagamento dei soli minuti di sosta effettivi, sulla base delle tariffe indicate dal Comune, senza alcun costo aggiuntivo sulla tariffa della sosta.
Telepass Pay semplifica dunque la vita agli automobilisti anche in città.

Grazie alla piattaforma, infatti, non è più necessario cercare parcometri, ricorrere a carte di credito, ricariche o monetine ma basta scaricare l’app Telepass Pay o Telepass Pay X, confermare la propria posizione e impostare la durata della sosta.
Al resto ci pensa l’app che avvisa l’utente quando la sosta sta per scadere e calcola direttamente l’importo complessivo che sarà successivamente addebitato.
Inoltre, è possibile modificare il termine della sosta, anticipandolo o posticipandolo, anche a distanza in modo da pagare l’effettiva durata della sosta ed evitare le multe.

La regolarità del pagamento della sosta con Telepass Pay è verificata dagli ausiliari del traffico tramite consultazione di un palmare, inserendo la targa del veicolo in sosta. Per poter ulteriormente segnalare agli ausiliari il metodo di pagamento (facoltativo nei comuni di Dolo e San Donà di Piave), è necessario esporre il tagliando Telepass Pay disponibile sul sito telepass.com o nell’app. Quest’ultima segnalerà all’utente se nel comune in cui sta effettuando la sosta l’esposizione del tagliando è obbligatoria.

È possibile, inoltre, fare la propria nota spese accedendo all’archivio delle soste presente nell’app Telepass Pay.
“Con l’avvio del servizio Strisce blu a Dolo e San Donà di Piave, diventa più semplice ed economico parcheggiare in città, con un vantaggio sia per le persone che per la mobilità urbana. – ha dichiarato Aldo Agostinelli, Chief Consumer and Marketing Officer di Telepass.

Grazie alla proficua collaborazione con Abaco S.p.a., la città si aggiunge alle oltre 170 località su tutto il territorio italiano dove il servizio è già attivo. Nello scenario attuale, la sfida di Telepass è offrire una rete di servizi che diano alle persone la possibilità di muoversi in libertà, in modo integrato, sicuro e sostenibile”.
“Per noi la collaborazione con Telepass è davvero importante – spiegano dal quartier generale di Abaco, azienda veneta che tramite la propria divisione Mobility gestisce la sosta in un centinaio di città italiane – poiché ci consente di offrire al cittadino un’ulteriore opportunità di pagamento, facilitando e velocizzando la procedura, migliorando la cosiddetta mobility experience dell’utente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button