Venezia

A San Donà di Piave la collaborazione pubblico-privati garantisce il servizio di pre-scuola

Approvato il 9 settembre 2021, è stato firmato stamattina il nuovo Patto di Collaborazione tra l’Amministrazione sandonatese e una serie di associazioni, volto a garantire il servizio di pre-scuola, ovvero l’accoglienza e la sorveglianza dei bambini che, con i mezzi di trasporto scolastico, arrivano nei plessi in anticipo rispetto all’inizio delle lezioni, e la gestione dei flussi di ingresso in base alle disposizioni anti-covid delle scuole.


Grazie alla disponibilità dei volontari, bambini e ragazzi troveranno delle figure di riferimento all’arrivo a scuola e –in una prima fase – anche negli attraversamenti pedonali.
“Il Patto di collaborazione si fonda sul principio di sussidiarietà, sancito dalla Costituzione: i cittadini, singoli e associati, sono parte attiva nella cura dei beni comuni della città, in questo caso, bambini e ragazzi delle nostre scuole, spiega Silvia Lasfanti, vicesindaca e Assessora alle Opportunità Sociali.


Dal 2016, anno in cui il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per la collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, oltre 30 gruppi, cittadini e aziende hanno contribuito, con progetti piccoli o grandi, alla cura della nostra città.
Al momento il Comune di San Donà è ancora l’unico del Veneto Orientale a essersi dotato di questo strumento che consente la partecipazione attiva dei cittadini alla vita della loro comunità.


L’esperienza dei Patti di collaborazione è stata portata all’attenzione del Parlamento Europeo da Labsus, l’associazione che ci ha supportati in fase di avvio di questo percorso: rappresenta un unicum in Europa. Noi siamo fieri di essere parte di questo progetto e di avere tanti cittadini attivi”.
Le associazioni coinvolte sono l’Associazione Nazionale Paracadutisti Sezione “Basso Piave”, l’Associazione Arma Aeronautica Militare, l’Associazione Anteas, l’ALTA Lagunari Sezione di San Donà di Piave, il MASCI (Movimento Adulti Scout) di San Donà di Piave e l’Associazione San Vincenzo.
Il coordinamento dei volontari sarà curato da Simone de Pietri, che ha già collaborato nella gestione del servizio pre-scuola lo scorso anno scolastico.


“Il Comune si occuperà del coordinamento, del monitoraggio e di agevolare tutte le azioni relative al servizio; in un secondo tempo, all’attività dei volontari verrà affiancato l’operato dei Lavoratori di Pubblica Utilità, selezionati tramite un apposito bando e opportunamente formati.
Si tratta di persone seguite dai Servizi Sociali che svolgeranno questa attività a favore della comunità.
Ringrazio le associazioni di volontariato che si sono generosamente messe a disposizione per svolgere questo servizio.” così la vicesindaca e Assessora alle Opportunità Sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker