Home -> Venezia -> A San Donà al via i lavori che porteranno la Fibra casa per casa
Fibra ottica

A San Donà al via i lavori che porteranno la Fibra casa per casa

A San Donà di Piave da domani prendono avvio i lavori di Open Fiber.
Si tratta di un progetto impegnativo, che sarà molto importante per lo sviluppo futuro della città.

In Veneto, San Donà è il primo Comune, tra quelli non capoluogo, a dotarsi della Fiber To The Home (Fibra fino in casa, FTTH), la connessione ultraveloce che apporterà notevoli benefici per il mondo del lavoro ma anche per la vita quotidiana.

Si tratta di un intervento che, a step progressivi, interesserà la città per un periodo abbastanza lungo non solo nel centro cittadino ma, progressivamente, anche nelle frazioni.
Per ottenere i benefici di Open Fiber sarà quindi necessario attraversare qualche disagio.

In questa prima settimana, e dovunque sia possibile, i lavori di scavo e i relativi disagi saranno limitati perché i tecnici si agganceranno alle infrastrutture già esistenti (per l’illuminazione pubblica o per i sottoservizi).
Dove possibile si adotterà la metodologia delle mini-trincee per limitare l’impatto; solo in caso di necessità si avvieranno gli scavi veri e propri.

Questa settimana i lavori interesseranno le aree delle vie Repubblica, Vizzotto, Carbonera, ed Eraclea.
Gli aggiornamenti sulle aree oggetto di intervento saranno settimanali; è inoltre in preparazione una mappa interattiva che verrà messa online e che permetterà ai cittadini di visionare le aree e le tempistiche dei singoli interventi settimanali.

“Il progetto Open Fiber rappresenta un investimento di risorse importante per la Città, effettuato nella convinzione che sia un servizio fondamentale per i cittadini, in particolare per i nuclei familiari giovani – così l’Assessore ai Lavori Pubblici Lorena Marin – Chiedo in particolare pazienza ai cittadini per i prossimi giorni. Vorrei anche fare un ringraziamento particolare agli Uffici tecnici e alla Polizia Locale per la disponibilità mostrata, perché si tratta di un percorso articolato, da seguire passo passo sul territorio, molto impegnativo per tutti”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*