Prendi nota

A Portobuffolè la Festa della donna più originale (e il borgo diventa rosa)

Nel lento cammino che ci riporta alla normalità, uno dei borghi più belli d’Italia decide di riaprirsi al pubblico, partendo dalle donne.

E dato che quest’anno la festa più rosa cade di lunedì (8 marzo), ecco che Portobuffolè si dedica al gentil sesso, come si diceva un tempo, nel week end precedente:  sabato e domenica 7 marzo.

Per tutta una serie di buoni motivi, “Sulle orme di Gaia” promette di essere manifestazione di successo.

Con il richiamo storico alla figura di Gaia da Camino, l’antico borgo si aprirà alle donne offrendo loro un percorso che sarà personale, rilassante, glamour, raffinato, gastronomico e, non ultimo, di shopping.

Ad ognuna  sarà assegnato un bonus che potrà consumare all’interno delle attività al femminile del borgo, in una sorta di fiera che, giocoforza, non sarà all’esterno, ma all’interno delle singole attività.

Le scelte non mancano: sartoria, tendenze moda estate,  massaggi rilassanti, parrucchiera, arte orafa, viaggi, pensieri al femminile e cibo.

Lo spritz sarà, volendo, originale perché accompagnato a dolci, il ristorante proporrà invece un menù che strizzerà l’occhio al palato femminile.

Infine, coloro che vorranno spendere un po’ di tempo anche in cultura, avranno a disposizione l’ufficio turistico di Portobuffolè che le condurrà sulle orme di Gaia con una visita guidata all’interno del Borgo.

Senza dubbio una bella iniziativa, questa “Sulle orme di Gaia” che si snoderà dalle 9 del mattino al tramonto, sia sabato 6 che domenica 7 marzo, regalando a giovani e donne che vorranno parteciparvi un week end davvero esclusivo e al femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button