Pordenone

A Pordenone il corso gratuito per specializzarsi con macchine a controllo numerico

Pordenone – Arriva alla seconda edizione il corso offerto da Generation Italy “Operatori CNC – Computerized Numerical Control” dedicato a tutti gli under 30 alla ricerca di una nuova opportunità professionale. Grazie alla collaborazione con COMET, il Cluster della metalmeccanica friulana, a formazione conclusa i partecipanti saranno messi direttamente in contatto con le aziende della meccanica regionale che hanno la necessità di introdurre questo tipo di professionalità nel proprio organico.

Il corso, parte del programma “Giovani e Lavoro” di Intesa San Paolo, prepara figure professionali che uniscono la competenza tecnica necessaria per l’utilizzo di macchine utensili con le competenze in ambito digitale necessarie per la programmazione delle macchine a controllo numerico.

Con l’obiettivo di fornire un supporto concreto nell’acquisizione delle necessarie competenze tecniche, comportamentali e attitudinali, il corso, della durata di 12 settimane – con un impegno full time dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00 – è aperto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni e non prevede specifici requisiti d’accesso: la selezione non avviene in base al titolo di studio o ad esperienze professionali  pregresse quanto in base alla motivazione ed il potenziale dei candidati verificati attraverso test di logica e aspetti attitudinali disponibile sul sito di Generation Italy.

La didattica è erogata online per le prime 8 settimane del corso mentre le rimanenti 4 di attività laboratoriale si terranno in presenza presso la Fondazione OSF – Opera Sacra Famiglia di Pordenone, per dare l’opportunità agli studenti e alle studentesse di sperimentare nel concreto l’attrezzamento, la programmazione e la manutenzione delle macchine CNC. 

Si tratta di un corso creato appositamente per rispondere alla diffusa carenza di figure professionali specializzate che caratterizza il manifatturiero regionale. Ecco quindi che COMET, forte della propria capacità di ascolto volto a cogliere le esigenze delle aziende della metalmeccanica, avrà l’importante compito di creare una connessione che non può che portare benefici sia a chi offre, sia a chi cerca un lavoro. 

“Stiamo vivendo una situazione emblematica e in grande trasformazione e proprio per questo dobbiamo farci trovare pronti e cogliere al meglio le opportunità che si verranno a creare con il “New Normal” post pandemico. La difficoltà di reperire forza lavoro, in particolare tecnici sempre più specializzati e anche operatori CNC, è un tema attuale, condiviso e sempre più sentito – spiega Saverio Maisto, direttore del Cluster portavoce di 3.850 imprese che rappresentano il 48 per cento dell’industria regionale – perciò questo corso è strategico per un comparto che anche in un periodo economico così incerto, sta dimostrando dei grandi segnali di resilienza e ha grandi potenzialità di sviluppo, ma che potrà crescere solo se potrà contare sull’elemento umano”.

Prima del corso di Generation non lavoravo, ero a casa ad aspettare un’occasione per trovare un lavoro” dichiarauno degli ex alunni, recentemente assunto dall’azienda MEC + SRL. “Alla fine del corso, ho avuto l’opportunità di incontrare un’azienda per un colloquio e, a partire dalla seconda settimana di aprile, sono stato assunto. Grazie a Generation ho avuto l’occasione di imparare una professione e di capire come affrontare in modo consapevole e professionale un ambiente lavorativo. Le attività svolte in aula, soprattutto nelle ore di laboratorio, sono diventate la mia attività quotidiana in azienda”.

Un progetto, quello di Generation in collaborazione con COMET, che vede come beneficiari non solo i corsisti, ma anche le aziende come MEC + SRL, che grazie alla Fondazione entrano in contatto con giovani con le competenze e la motivazione di cui hanno bisogno: “è un programma fondamentale per la crescita di ogni realtà aziendale sul territorio; gli ormai ex alunni portano con sè con un bagaglio di competenze solido che, sommato all’entusiasmo, si tramuta in una solida crescita professionale. L’inserimento tra il personale è la testimonianza che i corsisti sono preparati per superare brillantemente tutti i colloqui tecnici e pratici.” conferma Paola Zamuner, responsabile del personale amministrativo di MEC + SRL.

La figura degli operatori di Macchina Controllo Numerico è molto ricercata e difficile da reperire. I ragazzi e le ragazze formate da Generation sono ben preparati da un punto di vista tecnico ma soprattutto sono molto motivati ed interessati ad imparare e crescere professionalmente nel ruolo.

Raccontando dell’offerta formativa, Oscar Pasquali – CEO di Generation Italy – aggiunge: “Il nostro obiettivo è di supportare i ragazzi nel costruire una “cassetta degli attrezzi” fatta di competenze tecniche, attitudinali e comportamentali a partire dalle esigenze delle imprese. Crediamo che questo sia il modo più efficace per metterli nelle migliori condizioni di presentarsi al mondo del lavoro ed e avviare il proprio percorso di crescita professionale”.

Il programma didattico affronta e approfondisce le seguenti tematiche: interpretazione del disegno tecnico-meccanico, tecnologia dei materiali, programmazione delle macchine nei linguaggi specialistici, operazioni sulle macchine a controllo numerico (ciclo di lavoro, messa in esecuzione, utilizzo delle interfacce, controllo di qualità), manutenzione di primo livello.

Per informazioni ulteriori: www.italy.generation.org 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button