Pordenone

A Porcia compie 90 anni la Presot, una delle concerie più antiche d’Italia

Porcia – Dalla vetta del K2 nel lontano 1954, indossato ai piedi dei mitici scalatori italiani, al cuoio da suola più ambito dalle principali maison dell’alta moda italiana (Gucci, Hermes, Prada, Maison Margiela, solo per citarne alcuni): la storica Conceria Pietro Presot, nata nel 1932 a Porcia per mano del suo fondatore Pietro, è un modello di azienda che ha ormai raggiunto un sistema circolare di sostenibilità al 100% e si può fregiare di una produzione a rifiuto zero.

L’azienda, guidata adesso da Achille Presot con Eugenia e Federico Presot, produce un cuoio tutto naturale, conciato senza l’utilizzo di sostanze chimiche ma esclusivamente tramite una miscela di tannini vegetali che conferiscono al cuoio friulano caratteristiche uniche, per profumo, colore e struttura.

I 90 anni dalla sua fondazione – che la colloca tra le imprese a conduzione famigliare più antiche del panorama italiano ed europeo, vero fiore all’occhiello dell’imprenditoria artigianale del nostro territorio – saranno festeggiati nel segno dell’arte e della condivisione.

Un prestigioso traguardo che l’azienda di Porcia ha deciso di festeggiare collocando un’opera d’arte galleggiante nel laghetto che è parte dell’azienda, commissionata all’artista di origine pordenonese Matteo Attruia.

L’opera – che resterà visibile da tutti direttamente dalla strada che costeggia lo stabilimento e il suo parco quale ideale segno di ringraziamento a tutta la Comunità che da 90 anni condivide il territorio con l’Azienda di Porcia – sarà presentata in anteprima martedì 1^ marzo alle 15.30 nel corso di una conferenza stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button