Home -> Curiosità -> A Marcon nonni giardinieri alla Sereni orizzonti

A Marcon nonni giardinieri alla Sereni orizzonti

In una struttura geriatrica non può non esserci un’attività che contempli il giardinaggio: attività di stimolazione multisensoriale e relazionale capace di rimettere in gioco capacità residue assopite o marginalmente non considerate. Lo sanno bene la direzione e gli animatori del Centro Servizi Residenziali per anziani di Marcon, gestito dal gruppo “Sereni Orizzonti”, che hanno organizzato il laboratorio “Sempre verde”.

Ogni inizio settimana gli ospiti si ritrovano al piano terra nella Sala Caffè, ormai trasformata in un’accogliente veranda affacciata sul giardino. Qui accudiscono con entusiasmo e dedizione numerose piantine, distribuendosi tra loro i compiti: chi le invasa, chi le ripulisce e chi invece le annaffia. Le piante grasse, quelle aromatiche e i fiori giungono in struttura direttamente dal negozio o dalle case dei familiari. Ciascuna di esse assume subito un’identità precisa, dal momento che viene “battezzata” con il nome del primo ospite che se ne occupa.

Oltre alla stimolazione sensoriale dovuta al contatto con la terra umida, con le foglie e i fiori, questa attività rafforza le relazioni sociali all’interno del gruppo, favorendo risate e aiuto reciproco. Scambiandosi consigli e suggerimenti, i partecipanti iniziano a parlare dei tempi passati, delle abitudini giornaliere e del ritmo naturale delle stagioni.

Il bilancio di questa attività è già adesso largamente positivo: costituisce una preziosa occasione di lavoro fisico, assicurando la tranquillità degli ospiti e abituandoli alla condivisione degli spazi. Soprattutto favorisce il recupero della manualità e della memoria tattile e olfattiva, riaccendendo ricordi connessi alle attività contadine o di gestione di un orto per i tantissimi che ne hanno avuto esperienza in passato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*