Venezia

A Cavallino Treporti il sesto mandato del Consiglio dei ragazzi

Il 20 novembre è una data significativa: in quel giorno nel 1989 fu firmata da ben 196 stati la convenzione dei diritti del fanciullo: il 20 novembre prossimo a Cavallino, nel giardino del centro polivalente, nel rispetto delle norme Covid-19, si svolgerà la proclamazione del nuovo Consiglio dei Ragazzi, il sesto.

«Con il Consiglio dei ragazzi l’amministrazione favorisce la partecipazione dei più giovani alla vita collettiva della nostra comunità, è una opportunità anche per comprendere meglio il funzionamento della macchina comunale, stimolare idee e capacità progettuali dei ragazzi, oltre che renderli edotti dei doveri sociali,» esordisce l’assessore delegata Lisa Targhetta.

«Abbiamo optato per il 20 novembre come data, proprio per trasmettere un messaggio di positività, di cittadinanza attiva, di impegno degli adulti nei confronti dei diritti dei più giovani. La nostra azione politica deve fornire gli strumenti per favorire lo sviluppo di un impegno civico, responsabile da parte dei giovani; investire in progetti che li riguardino è il dovere di noi adulti,» conclude il sindaco Roberta Nesto.

La convenzione dei diritti del fanciullo fu recepita dal Parlamento Italiano con la Legge 285 del 1997 che, oltre a fissare i principi fondamentali per la crescita dei bambini, ne promuove la partecipazione nelle istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button