Venezia

A Cavallino Treporti arriva l’edicola digitale gratuita

A Cavallino Treporti è attivo da oggi, lunedì 1° marzo, il nuovo servizio di edicola digitale della biblioteca comunale.
Il servizio, attivo tramite la piattaforma di prestito digitale, è disponibile per tutti gli iscritti alla biblioteca.
«Si tratta di un servizio in sinergia tra diversi comuni che ci ha consentito di abbattere i costi: attraverso la piattaforma Media Library on line, si possono consultare oltre 7mila quotidiani e periodici provenienti da 90 paesi, costantemente aggiornati – spiega l’assessore alla cultura Alberto Ballarin.
L’interesse per i servizi a distanza, che hanno conosciuto un forte incremento a causa dell’emergenza sanitaria, ci ha indotto ad attuare nuove forme di offerta culturale, utilizzando le piattaforme di rete.
Abbiamo programmato gli incontri dei gruppi di lettura in videoconferenza, così come le letture per bambini e le diverse rassegne annuali, come l’autunno letterario o gli incontri del Patentino di Educazione alla Cittadinanza.
La programmazione non si ferma e a breve ci saranno altri appuntamenti, come i tradizionali incontri di racconti di viaggio a cura di Frukto Salato e gli incontri di lettura per ragazzi dagli 11 a i 14 anni».
La biblioteca di Cavallino-Treporti già da qualche anno aderisce al gruppo delle biblioteche metropolitane “Biblioteca digitale Venezia metropolitana”.
Le statistiche del prestito ebook all’interno della biblioteca digitale dimostrano la validità del progetto con una registrazione nel 2020 di un incremento dei prestiti del 54,75% rispetto all’anno precedente.
«L’interesse per i servizi a distanza ci spinge a ripensare alla dimensione della biblioteca che, anche dopo la pandemia, dovrà puntare sempre di più ad un’interazione di servizi in presenza, servizi digitali ed eventi anche on line, che possano giungere anche a coloro i quali risultino impossibilitati a partecipare, allargando così la piattaforma dei fruitori.
Sono ausili aggiuntivi che ci consentono di fornire ulteriori opportunità per avvicinare un maggior numero di cittadini, giovani in particolare, alla cultura, ai servizi e alle proposte che la nostra biblioteca offre» conclude l’assessore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button