Venezia

A Ca’ Sabbioni inaugurato il nuovo tratto di ciclabile lungo la SR 11

Un nuovo tratto di ciclabile di 266 metri che si innesta su percorsi esistenti e va a migliorare la mobilità green lungo la Strada Regionale 11. 

E’ stato inaugurato nel pomeriggio di ieri, martedì 10 agosto, a Ca’ Sabbioni, il primo tratto della nuova pista ciclopedonale che costeggia la SR 11 e via Padana, collegando via della Stazione in località Ca’ Brentelle con via Venezia in Località Ca’ Sabbioni. 

All’apertura dell’opera, realizzata da Veneto Strade, erano presenti per l’Amministrazione comunale la presidente della Commissione Lavori Pubblici Deborah Onisto, il consigliere delegato ai Rapporti con i cittadini Paolino D’Anna e il presidente della Municipalità di Marghera Teodoro Marolo. 

Questo primo stralcio, si legge nel progetto, riguarda il tratto di percorso ciclabile compreso tra via della Stazione e l’ex fornace Perale in località Ca’ Sabbioni ed è realizzato con un investimento di 510mila euro. L’intervento si collega a est al percorso ciclabile realizzato di recente e prosegue a ovest, in direzione Padova, costeggiando il lato nord della SR 11, senza ridurre la larghezza della sede stradale attuale. 

La pista cicolpedonale, si spiega, “garantisce un percorso sicuro per la mobilità lenta all’interno del quadro generale di incentivazione ciclabile e di nuove reti di connessione ecologica”. 

Interviene, inoltre, in un tratto stradale con traffico costante e intenso, percorso anche ad elevate velocità.

La realizzazione di questa pista rientra in un più ampio intervento, diviso in lotti, che prevede un percorso ciclabile voluto per mettere in sicurezza il passaggio lungo la SR11, dalla rotatoria all’incrocio con la statale “Romea” fino a Ca’ Sabbioni. 

“Il secondo stralcio – ha spiegato il presidente Marolo – prevede un quadro economico di 1milione e 100mila euro e, a lavoro utlimato collegherà il tratto ora inaugurato con la fermata dell’autobus lungo via Padana. E’ inoltre previsto un terzo stralcio, sempre a Ca’ Sabbioni e in fase di progettazione, che prevede un collegamento fino a via Colombara”.

Il percorso inaugurato, realizzato a raso della strada, ha una larghezza media di 2,5 metri ed è diviso dalla viabilità stradale in alcuni tratti da separatori invalicabili, mentre in altri vede la realizzazione di un passaggio cilcopedonale alternativo. I lavori hanno interessato anche l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione pubblica sulla strada (nel tratto tra via Padana compreso tra l’intersezione con via della Stazione e la curva “Perale”) e la realizzazione di un nuovo impianto con luci a led di ultima generazione lungo tutto il percorso ciclabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button