Treviso

A Breda di Piave/Tutto pronto per il Covid Point per scolari e studenti

A Breda di Piave è tutto pronto per l’apertura di un nuovo Covid-point dedicato agli studenti.
Il Comune ha messo gratuitamente a disposizione la struttura polivalente in Piazza Nazioni Unite grazie alla collaborazione del Comitato Festeggiamenti Campagne, già operativa in altri momenti cruciali dell’emergenza sanitaria.
L’Amministrazione si è adoperata nella ricerca di volontari per gestire i flussi di studenti, trovando un numero sufficiente di operatori tra i professionisti del territorio.
Il centro sarà attivato in base alle necessità e costituirà un aiuto concreto per le famiglie bredesi in questo periodo particolarmente delicato.

Una volta ricevuto il via libera dall’ULSS 2, il centro tamponi di Breda di Piave si attiverà non appena sarà registrata una quarantena in una delle classi del territorio.
Sarà il sistema di tracciamento (Sisp) a indicare alle famiglie bredesi la struttura messa a disposizione dal Comune come luogo in cui recarsi per il tampone nella data stabilita.
Ad accogliere bambini, ragazzi e i loro accompagnatori saranno infermieri, OSS e medici, volontari che si sono messi a disposizione del progetto a seguito di una ricerca paziente e approfondita da parte dell’Amministrazione.
Anche l’associazione Festeggiamenti Campagne, che in passato ha già offerto i propri spazi per l’effettuazione dei tamponi (dicembre 2020) e per la campagna vaccinale congiunta Covid-19/influenza (novembre e dicembre 2021), si mette nuovamente a disposizione per dare il proprio contributo alla comunità.

“Lo scopo è quello di alleggerire il punto tamponi della dogana di Treviso e al contempo garantire un servizio attualmente fondamentale per le famiglie di Breda – spiega Moreno Rossetto, sindaco di Breda di Piave – Così i nostri bambini e ragazzi non dovranno nemmeno uscire dai confini comunali e anche i genitori potranno evitare le lunghissime code che si sono viste in questi giorni. Non possiamo che ringraziare tutti i volontari che si sono messi a disposizione del progetto e della comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button