Home -> Curiosità -> A.A.A: cercasi fornaio!
Al piano terra Il Panificio del Castello

A.A.A: cercasi fornaio!

S’ha un bel dire che manca lavoro.
Non passa mese infatti, senza che una qualche grande azienda non abbia a lamentarsi della difficoltà a reclutare figure professionali.

Un problema che non sembra interessare solo i grandi: a Nave di Fontanafredda c’è un artigiano del pane che da mesi sta cercando un fornaio da assumere e non lo trova.

Si tratta del noto Panificio del Castello, un piccolo ma fornito forno artigianale che ricorda i negozi di paese di una volta e che deve il suo nome alla più caratteristica abitazione di Nave, nota ai compaesani proprio come “il castello” (per via della torre che l’accompagna).

Artigiani che producono, quasi creano, con le mani, in un mestiere che, se fatto come si deve, è quasi arte e certo non manca di soddisfazioni.

Comunque, li il fornaio Gianantonio, per tutti Gianni, e la moglie Loretta lavorano insieme da sempre, eredi del mestiere che fu di Giuseppe e Mirella, i genitori di lui.


Con la differenza che oggi trovare un fornaio più o meno “formato” sembra essere un’impresa, anche se si offre un posto a tempo indeterminato e a stipendio regolare.

Qualcuno si è presentato: tra loro, chi ha mollato subito per l’orario notturno, chi ha preferito il Reddito di cittadinanza, chi mettere le mani in pasta non è mestier suo.
Curiosamente, fare il pane sembra essere una professione che attira le donne, almeno a livello concettuale.

Va da se che dopo qualche mese di infruttuosa ricerca, Gianni guarda ora con una certa preoccupazione il mese che arriva, il più carico di lavoro dell’anno: per assicurare a tutti i clienti (comprese le filiali sacilesi di un paio di grandi catene di supermercati) pane, panettoni e affini, gli toccherà alzarsi un ulteriore paio d’ore prima.

Sempre che tra chi legge queste righe non vi sia una persona pronta ad imparare uno dei mestieri più antichi e nobili dell’uomo: fare il pane.

3 commenti

  1. Come si fa ha contattare questo panificio?? Si offre vitto e alloggio?

    • Buonasera Teodora: nell’articolo sono citati il nome dell’esercizio e il paese: Le basterà cercare il numero di telefono.

  2. Peccato sia nel Friuli 😅

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*