Treviso

Treviso/In vendita l’ex Fornace Gregorj: pronto un progetto per farne appartamenti

Un pezzo di storia di Treviso si rifà il look.
L’ex Fornace Guerra-Gregorj, pregiato complesso ottocentesco nel quartiere Sant’Antonino, è ufficialmente in vendita.
A metterla sul mercato è “impREsa”, gruppo immobiliare trevigiano con 14 sedi dislocate tra Veneto e Friuli.

Il complesso si estende per più di 18mila metri quadrati per un valore di oltre due milioni di euro.
Per sfruttarne al massimo le potenzialità senza rinunciare ai chiari richiami al suo illustre passato è stato messo a punto un progetto residenziale conservativo di ristrutturazione: tra soluzioni indipendenti, attici e loft – soluzioni, quest’ultime, ricercate quanto introvabili sul mercato immobiliare del Trevigiano – potrebbero sorgervi da 32 a 36 unità abitative.
A firmare il disegno di riqualificazione è lo Studio Ciruzzi Architettura di Treviso.
Quella residenziale è soltanto un’opportunità di riqualificazione.
La Fornace potrebbe essere infatti lo spazio ideale anche per creare una sede direzionale oppure commerciale.

Nata nel 1840 con la costruzione del primo forno e in attività fino al 1965, la Fornace Guerra-Gregorj ha vissuto il suo splendore tra fine Ottocento e primi del Novecento grazie a numerosi rapporti commerciali con l’estero, che l’hanno portata a esportare perfino in Tunisia, Giappone e Russia.
Già all’epoca la stessa ospitava anche residenze: vi sorgeva infatti una vera e propria comunità, dove trovavano spazio le case degli operai, immerse tra orti, frutteti e vigneti.
Un tempo luogo prediletto di artisti, pittori e scultori del calibro ad esempio di Arturo Martini, più di recente ha ospitato eventi ed esposizioni ed è stata scelta come ambientazione per set fotografici e video musicali (il video del brano “Atto finale: Nuova umanità” della band N.Ex.U.S è stato girato qui).

«Nel nostro territorio gli esempi di archeologia industriale – il commento di Lucio D’Ambrosi, amministratore delegato di impREsa – sono rari e perciò particolarmente preziosi. L’ex Fornace Guerra-Gregorj è arrivata ai nostri giorni quasi intatta grazie alla gelosa conservazione di proprietà illuminate. Auspichiamo che a dare nuova vita al complesso sia un’imprenditoria altrettanto illuminata, che renda omaggio alle pagine di straordinario respiro culturale scritte negli anni tra le mura della struttura.

A Milano la riconversione in loft di vecchie aree industriali ha visto rinascere zone come Lambrate o Tortona. Speriamo – riflette D’Ambrosi – che possa accadere anche qui, magari proprio attraverso le soluzioni proposte dagli architetti dello Studio Ciruzzi. I loft in particolare sono difficilissimi da trovare nel Trevigiano, eppure sono molto richiesti. Oggi “casa” è sempre più anche luogo di lavoro e proprio i loft sarebbero perfetti per trasformare il complesso in un nuovo universo abitativo e insieme professionale».

Le foto che pubblichiamo sono un frame del render firmato Studio Ciruzzi Architettura di Treviso e un’immagine panoramica dall’alto dell’ex Fornace di proprietà dell’archivio Fornace Guerra-Gregorj.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button