Home -> Treviso -> Piavon: impianti sportivi oggetto continuo di tentativi di intrusione

Piavon: impianti sportivi oggetto continuo di tentativi di intrusione

In questi ultimi anni, le società sportive si ritrovano con poche risorse a gestire strutture con costi fissi sempre più impegnativi e devono far spesso fronte a scorribande notturne.

Ne sa qualcosa il guardiano degli impianti sportivi dell’U.S.Piavon, Sergio Ostan che si è ritrovato nel giro di pochi giorni un doppio tentativo di scardinare la porta del magazzino nello stabile che ospitava i vecchi spogliatoi del tennis.

Neanche il tempo di porre termine alla prima riparazione che altri balordi, sempre in orario notturno hanno tentato nuovamente l’intrusione.

Il secondo episodio è ancora più grave considerato che il danno riportato è tale da richiedere l’intervento di un serramentista.

Stanco di aver a che fare con queste scorribande, il guardiano si è recato presso la Caserma dei Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti.

Quanto accaduto è ancora più oltraggioso se si considera che la merce custodita, al di là di quella porta, è di scarso valore.

E’ chiaro che ad agire non sono dei ladri ma dei balordi che non sanno come trascorrere le serate in compagnia.

La società è preoccupata perché da una parte deve far fronte ai danni subiti, e dall’altra gestisce nella stessa area anche la sala polivalente.

Quest’ultima ospita ultimamente corsi di Yoga e campane tibetane ma fortunatamente al suo interno, oltre a materiale di scarso valore, il fabbricato è dotato di luci con sensori che si accendono appena uno si avvicina, illuminando il perimetro.

Un espediente che finora si è dimostrato un valido deterrente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*