Home -> Pordenone -> 52enne alla guida sotto l’effetto di droghe causa un incidente

52enne alla guida sotto l’effetto di droghe causa un incidente

Gli stupefacenti?
Un fenomeno che non sembra conoscere alcun tipo di confine, dalle nostre parti: età, ceto sociale o nazionalità: la sua trasversalità impressiona.

Lo conferma., qualora ve ne fosse bisogno, l’attivtà di questi ultimi giorni dei Carabinieri di Sacile.
Il 20 giugno scorso, erano da poco passate le 17.30 di un giovedì qualsiasi, percorrendo Viale Trieste, una Toyota Rav4 manca di dare la precedenza ad un’auto proveniente da via Ettoreo, finendoci sopra.

Alla guida della Toyota (nemmeno sua), un 52enne di Sacile che finisce all’Ospedale, dove i sanitari gli scoprono nel sangue tracce di: cocaina, benzodiazepine e metadone.
L’uomo viene denunciato in stato di libertà e gli verrà ritirata una patente che tra l’altro aveva scaduta da circa due anni.

Sempre i militari sacilesi, nei giorni scorsi hanno scoperto una 17enne studentessa di Fiume Veneto tranquillamente seduta in una panchina di vicolo dal Fabbro, alle due del pomeriggio.
Nelle sue tasche: 6 pastiglie di suboxone, un flacone di metadone, un grinder con residui di marijuana ed un sacchettino di cellophane con evidenti tracce di eroina.
Una sorta di minimarket della droga.
Poche ore dopo la 17enne è stata riconsegnata alla madre.

La droga non risparmia nemmeno gli stranieri.
I carabinieri di Polcenigo hanno segnalato quali assuntori due giovani che si erano appartati in auto.
Nulla di romantico: avevano con loro due dosi, una di coca e l’altra di hashish.
E’ successo in un’area verde di Budoia, dalle parti di via San Martin.
Protagonisti, una 35enne di origini indiane che abita ad Aviano ed un cuoco di origine kosovara di 38 anni.

Sempre a Budoia, i Carabinieri hanno intercettato anche un 19enne di mestiere operaio controllato nella zona della Santissima, lo scorso week end.
Aveva con se un barattolo di alluminio con evidenti tracce di marijuana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*