Treviso

35enne ubriaco sfascia l’Ufficio Volanti in Questura

La Questura di Treviso comunica che a partire dal 9 Marzo l’attività della Polizia in tutta la Provincia si è concentrata principalmente sui controlli per il rispetto delle disposizioni contro la diffusione del Coronavirus.
Durante la settimana le pattuglie hanno controllato numerose persone alle quali è stato chiesto di compilare il modulo autocertificativo.
Molte di loro non hanno fornito spiegazioni compatibili con i criteri di necessità, esigenze di lavoro o salute, per cui sono stati oggetto di denunce penali per violazione inosservanza degli ordini dell’Autorità e, in alcune ipotesi, anche per false attestazioni a Pubblico Ufficiale.
Sul numero di soggetti che sono stati denunciati, la Questura non ha voluto fornire il numero.
Ha però segnalato che ieri sera una volante è intervenuta in via Nino Bixio dove un marocchino di 35 anni stava infastidendo un passante.
Dopo averlo avvicinato, i poliziotti si son immediatamente resi conto che l’uomo era ubriaco.
Durante il controllo il magrebino ha aggredito gli agenti rifiutando di farsi identificare e fornire il motivo della sua presenza in strada.
Solo l’arrivo di una seconda Volante ha permesso agli agenti di portare il soggetto in Questura, dove si è dimostrato aggressivo tanto da devastare l’Ufficio Volanti.
Il marocchino alla fine è stato identificato, a suo carico altri precedenti, è stato e tradotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button