Pordenone

35enne deve scontare 4 anni e 10 mesi ma in casa a Fontanafredda ha anche droga

I Carabinieri di Aviano supportati dal radiomobile di Sacile, si sono presentati all’alba a Fontanafredda a casa di un 35enne d’origine campana da molti anni residente nell’area pedemontana, C.M. le sue iniziali, per eseguire un provvedimento definitivo di cumulo pena pari ad anni 4 e 10 mesi di carcere su ordine della Corte d’appello di Trieste perché responsabile di reati vari, dalle minacce alla truffa.
L’uomo, appreso che alla porta d’ingresso vi erano i Carabinieri, si è rapidamente liberato di un involucro con circa 19 grammi di cocaina gettandolo da una finestra.

L’azione non è sfuggita ai militari dell’Arma che stavano controllando l’area, riuscendo prontamente a recuperare e sequestrare l’involucro.
È stata, quindi, subito eseguita una perquisizione, che ha portato al rinvenimento di altri 40 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento delle dosi destinate allo spaccio locale. Il valore dello stupefacente recuperato al mercato dello spaccio è pari a circa euro 2500.

L’arrestato attualmente ristretto presso la Casa Circondariale di Treviso, è stato, quindi, tratto in arresto, oltre che per l’esecuzione del provvedimento di “cumulo pene”, anche in flagranza di reato per la detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’arresto in flagranza è stato convalidato in data odierna dal GIP di Pordenone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button