Pordenone

33enne appassionato di caccia sorpreso con 6 fucili autocostruiti e silenziatori

Dopo un’intensa attività investigativa, ieri mattina i Carabinieri di Casarsa della Delizia in collaborazione con il Corpo Forestale, hanno tratto in arresto un 33enne P. F.

I sospetti si sono indirizzati su di lui dopo che aveva commesso alcune violazioni nell’ambito della caccia.

Dai controlli eseguiti è emerso che deteneva armi fabbricate da lui artigianalmente, di fatto detenute illegalmente e munizionamento vario.

E’ stato a lungo pedinato e controllato e questo ha permesso di raccogliere numerosi indizi che hanno portato all’emissione di decreti di perquisizione domiciliare.

Nella giornata di ieri, i militari e il personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito le attività di ricerca in Valvasone Arzene, rinvenendo e sequestrando 6 armi lunghe clandestine, 2 silenziatori artigianali, circa kg.3 di polvere da sparo, 250 cartucce di vario calibro, nonché materiale vario per la fabbricazione artigianale di armi e cartucce mentre, presso l’abitazione di un 54enne di Aviano, sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 500 proiettili.

Il giovane, pertanto è stata tratto in arresto per il reato di detenzione illegale di armi e, al termine delle operazioni è stato rimesso in libertà.

Il 54enne di Aviano è stato denunciato per detenzione di munizionamento oltre il limite consentito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button