Pordenone

25 novembre: da Pordenone un messaggio unitario contro la violenza sulle donne

E’ un 25 novembre particolare, quello del 2020, segnato dall’emergenza sanitaria, che ha rallentato l’economia, ma non ha rallentato la violenza maschile sulle donne, che anzi in molti casi le ha viste confinate 24 ore su 24 in casa con gli uomini maltrattanti.

Anche le iniziative che tradizionalmente caratterizzano il mese di novembre hanno dovuto adattarsi alla situazione contingente.

In particolare il calendario predisposto dal Protocollo dei 50 Comuni con il coordinamento del Comune di Pordenone è stato fortemente ridimensionato, con molti eventi in presenza rinviati a marzo.

“La consapevolezza su questi temi di chi amministra è cresciuta e maturata nel tempo, così come la volontà di esserci, per dare un segnale forte e convinto. Lo dimostra il numero delle domande di contributo pervenuto alla Regione sul bando dedicato, sostanzialmente raddoppiato rispetto allo scorso anno – afferma l’assessora alle pari opportunità del Comune di Pordenone Guglielmina Cucci –.

A questo si aggiunge l’attenzione dimostrata da Anci Fvg che ha deciso di istituire, per la prima volta, un tavolo per le politiche di genere, che verrà convocato entro la prima metà di dicembre, che permetterà di ampliare il lavoro di rete a tutta la regione, aumentandone la qualità e la pervasività ”.

Il sito del Comune di Pordenone accoglie e raccoglie tutte le iniziative on line nella pagina “Uniti contro la violenza”, in continuo aggiornamento, in virtù di una situazione mutevole.

Diverse le iniziative rivolte al pubblico realizzate dalla rete cittadina composta da Assessorato alle Pari opportunità, Commissione Pari Opportunità, Teatro Verdi, Cinemazero, Carta di Pordenone, Voce Donna, Circolo della Stampa Pordenone, Ordine dei Giornalisti Fvg.

Tra esse la colorazione di rosso della bussola del teatro; le pillole video realizzate dalla Commissione Pari opportunità; il manifesto realizzato dal teatro “Insieme per vincere il virus della violenza”; il flash mob virtuale al quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare pubblicando sui social un selfie con un cartello recante gli hashtag di riferimento: #uniticontrolaviolenzasulledonne #25novembretuttiigiorni #contosudite.

Tra gli appuntamenti più tecnici, spicca il convegno on line realizzato dal Comune in collaborazione con l’Ordine degli avvocati sulla violenza di genere al tempo del covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button