Home -> Veneto -> Wanbao Acc Italia: riunito tavolo di sorveglianza a Mel

Wanbao Acc Italia: riunito tavolo di sorveglianza a Mel

In Municipio di Borgo Valbelluna, a Mel, è stato convocato dal sindaco Stefano Cesa e dall’assessore regionale Elena Donazzan il Consiglio di sorveglianza socio istituzionale di Wanbao-Acc.
Al tavolo erano intervenuti il commissario straordinario Maurizio Castro, il presidente della provincia Roberto Padrin, l’onorevole Dario Bond, il segretario particolare Antonio Codemo in rappresentanza del Ministro D’Incà; l’azienda era rappresentata dall’AD mr. Lu, il direttore di stabilimento Enrico Zanivan, il consulente legale Bai Junyi e l’assistente di direzione Stefania Cavallaro; presenti infine tutte le organizzazione territoriali di categoria Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil e tutte le Rsu di stabilimento.
Da parte di tutti i componenti del tavolo di sorveglianza socio istituzionale è stata espressa grande insoddisfazione per le mancate risposte alle domande avanzate, in particolare agli interrogativi formulati con precisione dall’assessore Donazzan e dalle organizzazioni sindacali.
Domande che scaturivano dalle informazioni raccolte presso i fornitori e i clienti su alcuni manovre commerciali intraprese, in particolare su bruschi incrementi dei prezzi e strette nei pagamenti .
Il Consiglio di sorveglianza socio istituzionale ha ringraziato la presenza del commissario Maurizio Castro per le preziose informazioni riportate nel corso del suo intervento relative al contesto internazionale dell’elettrodomestico, ai possibili scenari legati ad un rinnovato interesse per lo stabilimento bellunese da parte di altri grandi produttori che stanno facendo investimenti importanti sul territorio europeo.
Lo stesso ad Mr. Lu ha infatti sottolineato la qualità delle produzioni che contraddistinguono Mel e che rappresentano un valore per noi non rinunciabile nelle contrattazioni che riapriremo con Wanbao.
Il ministro D’Incà, rappresentato segretario particolare Antonio Codemo, ha confermato la massima attenzione da parte del ministro e ha preannunciato a breve un tavolo al MISE.
Il ministro si è già attivato incontrando l’ambasciata cinese nella persona del consigliere ministro Economia e Finanza chiedendo la massima attenzione per il sito di Mel.
L’assessore Donazzan ha auspicato che la gestione di Wanbao non rappresenti l’ennesimo disdicevole fenomeno predatorio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*