Home -> Veneto -> Venerdì i funerali della 68enne investita da una moto
Agostina Destro

Venerdì i funerali della 68enne investita da una moto

Saranno celebrati venerdì 13 settembre, alle 10, presso il duomo di Malo, dedicato a San Benedetto e San Gaetano, i funerali di Agostina Destro, la sessantottenne del posto travolta da una moto venerdì 30 agosto mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali poco distante da casa, all’altezza dell’incrocio tra via Papa Giovanni XXIII e via Rigobello, nella frazione di Case, e spirata il 6 settembre, all’ospedale San Bortolo di Vicenza, dopo una settimana di agonia nel reparto di Rianimazione.

Il Pubblico Ministero della Procura di Vicenza, dott.ssa Claudia Brunino, ha aperto un procedimento penale, prima per il reato di lesioni stradali gravissime e poi per omicidio stradale, iscrivendo nel registro degli indagati il motociclista che l’ha investita, un cinquantatreenne residente a Torrebelvicino. I familiari della vittima sono assistiti, attraverso il consulente personale Riccardo Vizzi, da Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini.

Il Sostituto Procuratore non ha ritenuto necessario disporre l’autopsia sulla salma della pensionata, che peraltro prima del sinistro godeva di ottima salute e svolgeva attività fisica per mantenersi in forma (quel maledetto mattino, come ogni giorno, stava facendo una camminata), essendo evidente che il decesso è stato dovuto alle terribili e fatali conseguenze causate dall’investimento: la sessantottenne è stata sbalzata a svariati metri di distanza rovinando esanime sull’asfalto e riportando, tra le varie lesioni, un gravissimo trauma cranico con fratture alla volta cranica ed ematomi al cervello. Non si è mai svegliata dal coma. Martedì è quindi arrivato il nulla osta e i suoi cari hanno potuto fissare la data delle esequie.

Saranno in tanti, venerdì mattina, a dare l’ultimo saluto alla signora Destro e a stringersi attorno ai suoi congiunti, distrutti dal dolore: il marito Tranquillo Peruzzo, la figlia Katia, molto conosciuta in zona per la sua attività di parrucchiera, e l’amata nipote Sarah, a cui era legatissima. Agostina Destro, che era nata e aveva sempre vissuto a Malo, era molto conosciuta e ben voluta in paese per il suo carattere gioviale e aperto e apprezzata per il suo impegno: ha lavorato sodo tutta la vita come operaia, anche in pensione continuava a darsi da fare come inserviente, ed era tutta dedita ai suoi familiari. I quali ringraziano ancora tutti coloro che sono stati loro vicini in questi momenti tragici e, in particolare, i medici e gli infermieri del San Bortolo per l’umanità dimostrata e per tutti gli sforzi fatti per salvare la loro cara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*