Home -> Veneto -> Anche quest’oggi non sono mancati interventi di Suem e Soccorso alpino

Anche quest’oggi non sono mancati interventi di Suem e Soccorso alpino

Questa mattina alle 8.30, su richiesta della Centrale del 118, una squadra del Soccorso alpino di Feltre è partita con il fuoristrada in direzione del Rifugio Dal Piaz, a Sovramonte, dove un’escursionista, arrivata ieri con altre persone, si era sentita male durante la notte.
La donna, 57 anni, di Legnaro (PD), che era stata visitata da un medico che si trovava casualmente sul posto, è stata raggiunta dai soccorritori. Caricata a bordo, l’escursionista è stata trasportata direttamente all’ospedale di Feltre per le verifiche del caso.

Più o meno alla stessa ora l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulla cengia mediana dell’Agner, a circa metà dello spigolo, dove due cordate erano in difficoltà.
Salendo la via una cordata era caduta finendo addosso a quella che la seguiva e uno degli alpinisti aveva riportato un trauma alla mano.
In due rotazioni l’eliambulanza ha recuperato i 4 rocciatori, calando il tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri.
L’infortunato, 37 anni, di Canzei (TN), è stato trasportato all’ospedale di Agordo.

Attorno alle 13 l’elicottero è volato sulla Forcella di Cima Herberg, a Domegge di Cadore, per un’escursionista investita da una scarica di sassi.
La donna, una cinquantenne di Vittorio Veneto (TV), che si trovava con una comitiva di persone, aveva riportato escoriazioni e contusioni.
Imbarcata con un verricello di 20 metri, l’infortunata è stata accompagnata all’ospedale di Belluno.

Passate da poco le 14 il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato per un escursionista caduto mentre scendeva dalla Strada degli Scarubbi.
L’uomo, 45 anni, di Pianiga (VE), che si trovava con gli amici dopo la prima galleria, è stato raggiunto in fuoristrada da una squadra, compreso un infermiere della Stazione.
Dopo avergli prestato le prime cure – per una presunta lussazione alla spalla e una botta sulla testa – i soccorritori lo hanno caricato in macchina per trasportarlo a Passo Xomo.
A poca distanza dal punto dell’incidente la jeep è stata fermata per una donna che era scivolata, aveva sbattuto il mento e lamentava dolori al collo.
Medicata e dotata di collare, la trentasettenne di Albettone (VI) è stata fatta salire e trasportata a valle.
Entrambi gli infortunati sono stati affidati all’ambulanza diretta all’ospedale di Santorso.

Alle 15.30 l’eliambulanza è volata all’uscita delle Gallerie del Lagazuoi per un escursionista ottantenne di Udine, che era caduto sbattendo la schiena e aveva riportato un probabile trauma alla spalla.
Sbarcati in hovering l’equipe medica e il tecnico di elisoccorso, all’uomo sono state prestate le prime cure.
Recuperato con un verricello di 5 metri, l’anziano è stato portato all’ospedale di Cortina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*