Home -> Curiosità -> A Ceggia e Cinto, installati i primi due portali elettronici su Strade provinciali 78 e 58

A Ceggia e Cinto, installati i primi due portali elettronici su Strade provinciali 78 e 58

La Città metropolitana di Venezia ha concluso in questi giorni l’installazione dei primi due portali elettronici destinati al controllo degli ingressi delle auto.
I due varchi sono stati collocati sulla Sp 78 nel Comune di Cinto Caomaggiore nelle vicinanze dell’uscita autostradale della A28 a Sesto al Reghena al confine con la Regione Friuli Venezia Giulia e sulla Sp 58 nel Comune di Ceggia al confine con la Provincia di Treviso vicino al Casello di Cessalto sempre della A4.

I varchi che verranno posizionati entro metà settembre, in totale saranno 7 e oltre ai due già installati ne verranno collocati altri 5 nelle strade provinciali che transitano per i comuni di Scorze (sulla Sp 39 e un secondo sulla Sp84) 2), Noale (Sp 38), Fiesso d’Artico (Sp25) e Vigonovo (Sp 17).
La funzione principale dei portali elettronici sarà quella di sorvegliare i flussi veicolari che transitano lungo le maggiori strade di accesso/uscita al territorio metropolitano e controllare le targhe degli automezzi che entrano verificando se appartengono a veicoli rubati o privi di assicurazione oltre ad informare i cittadini in entrata/uscita al territorio promuovendone la conoscenza della Città metropolitana.
Non sono, dunque, rilevatori di velocità ma unicamente strumenti destinati a garantire più sicurezza per i cittadini metropolitani.
L’investimento economico è di 39.040 euro per ciascun portale, per un totale di 273.280 euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*