Home -> Prendi nota -> Scenario d’estate si sposta in Pedemontana

Scenario d’estate si sposta in Pedemontana

Dopo i primi tre applauditi appuntamenti a Sacile, l’estate del Piccolo Teatro si sposta in Pedemontana, dove tre saranno gli spettacoli proposti al pubblico, fino a fine luglio, grazie al sostegno delle Amministrazioni comunali ospiti di Polcenigo e Budoia.

E si comincia proprio a Budoia mercoledì 24 luglio nell’Area festeggiamenti con la commedia veneta “E Giuditta aprì gli occhi” proposta dalla Compagnia Vittoriese del Teatro Veneto per la regia di Dario Canzian.

In una specie di “corte dei miracoli” ambientata nel Veneto del Dopoguerra si svolgono le vicende di Matteo e Giuditta, coppia di accattoni coinvolti in una picaresca guerra per il controllo del territorio. Nel corso della trama, la commedia scivola tra dialoghi allegri e squisitamente coloriti di puro stampo veneto e momenti quasi melodrammatici, sostenuti da una galleria di personaggi ottimamente caratterizzati, dalla notevole carica emotiva.

Indovinati anche l’allestimento e la regia dello spettacolo, al quale va il merito di riscoprire un autore che, pur non essendo veneto d’origine, molto contribuì ad innalzare e rinnovare la qualità di questo repertorio teatrale, spesso lavorando a fianco di grandi artisti come Cesco Baseggio.

La settimana teatrale offrirà poi un altro atteso appuntamento sabato 27 luglio a Polcenigo dove sarà ospite nella corte di Palazzo Salice-Scolari il Teatro di Pazzi, gruppo vincitore del Premio Scenario-Edmondo Trivellone, con “La vedova scaltra” di Goldoni. Quindi serata finale a Budoia mercoledì 31 luglio ancora con una commedia goldoniana: “Un curioso accidente”, nuovissimo divertente allestimento del gruppo La Bottega di Concordia Sagittaria.

Inizio spettacolo alle ore 21.15 – in caso di maltempo, riparo al Teatro di Dardago.
Info: tel. 366 3214668 – piccoloteatrosacile@gmail.com
www.piccoloteatro-sacile.org

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*