Home -> Venezia -> A Jesolo la campagna per la sicurezza stradale

A Jesolo la campagna per la sicurezza stradale

“Pensa alla vita… Guida con la testa! Dall’Adriatico alle Dolomiti”, il progetto promosso dall’A.N.V.U. che vede il Corpo di Polizia locale di Jesolo come capofila toccherà 12 comuni del Veneto con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani ad atteggiamenti responsabili alla guida.

Jesolo, Caorle, Bibione, Cavallino-Treporti, Venezia, Chioggia, Rovigo, Abano Terme, Verona, Valdagno, Conegliano e Belluno. Sono questi i 12 comuni che a partire da giovedì 25 luglio in piazza Milano e poi per tutta l’estate vedrà la presenza di agenti del Corpo di Polizia locale di Jesolo, assieme ai colleghi delle realtà coinvolte, impegnati nell’attività di sensibilizzazione tra i giovani nell’ambito della sicurezza stradale.

L’iniziativa è promossa dall’A.N.V.U., Associazione Professionale della Polizia locale d’Italia con la partecipazione dei diversi comandi. A loro si affiancano anche F.M.I. (Dipartimento di Educazione Stradale), l’A.R.C.A.T. Veneto (Associazione dei Club Regionale dei Club Alcologici Territoriali), A.I.F.V.S. (Associazione Familiari Vittime della Strada), il SERD e le Emergenze 118 dell’AUlss4 Veneto Orientale, la C.R.I. (Croce Rossa Italiana), la Croce Bianca, l’AVIS con le strutture territoriali e le Sezioni locali di Protezione Civile.

“Il progetto per la sicurezza stradale – commenta l’assessore alla sicurezza della città di Jesolo, Otello Bergamo – è tra i fiori all’occhiello del nostro Comando di Polizia locale. Nasce nel 2003 con l’obiettivo di contrastare il fenomeno delle “stragi del sabato sera” ed educare soprattutto i più giovani alla responsabilità quando si è alla guida. I nostri agenti sono entrati nelle scuole, con incontri e appuntamenti e poi, nel 2011, il progetto si è ampliato con la campagna “Dall’Adriatico alle Dolomiti”. Questo testimonia l’impegno da sempre dimostrato in favore di un corretto approccio “alla strada” e rendere consapevoli le persone della responsabilità che hanno quando si mettono alla guida”.

Il tour “Pensa alla vita… Guida con la testa! Dall’Adriatico alle Dolomiti” si ripresenta per l’ottavo anno consecutivo e nel suo percorso vedrà la presenza del “furgone della sicurezza stradale”, messo a disposizione dal Comune e allestito con poster e materiale informativo. A disposizione dei cittadini ci saranno un simulatore di guida e dei percorsi di guida per piccoli ciclisti. Fulcro della campagna di prevenzione saranno le indicazioni sull’uso del casco e delle cinture di sicurezza; i rischi e gli effetti legati al consumo di alcol, stupefacenti e all’uso del cellulare alla guida e i comportamenti da tenere quando si viaggia su ciclomotori e motocicli.

“Questa campagna – aggiunge poi il Comandante della Polizia locale, Claudio Vanin – è un’occasione di confronto tra il Corpo e i cittadini per ribadire l’attenzione verso il tema della sicurezza stradale, che riguarda tutti da vicino. Un ringraziamento va ai due coordinatori del progetto, al vicecomandante Stefano Bugli e al commissario Salvatore Signorelli per il contributo e l’impegno profuso in questi anni”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*