Home -> Venezia -> Da San Donà in Ucraina

Da San Donà in Ucraina

Rappresentanti della clinica Rizzola di San Donà di Piave, con l’Amministratore dott. Francesco Variola, sono stati recentemente in Ucraina per stringere importanti accordi di cooperazione bilaterale volti allo scambio di best practices, nell’ottica di offrire una gamma di servizi medico sanitari a strutture ucraine non in grado di farlo.

«Questo importante risultato – spiega il Direttore Sanitario della Casa di Cura Rizzola, dott. Adriano Cestrone – è stato raggiunto nell’ambito di una missione organizzata sotto il patrocinio e il coordinamento della Camera Italia per i Balcani e Ucraina, ovvero l’unica organizzazione accreditata dal Governo Ucraino per la cooperazione in campo medico sanitario. A guidare la delegazione è stata la dott.ssa Monica Vasile, General Manger della Camera e Capo di Rappresentanza ufficiale in Italia della Camera di Commercio ed Industria di Kyiv. L’obiettivo primario degli accordi sottoscritti è quello di accogliere presso la nostra clinica pazienti da operare in merito a patologie non curabili al momento in Ucraina».

La missione ha visto anche la realizzazione di un convegno medico sulle patologie della colonna vertebrale, ospitato nel palazzo governativo Gumm di Kiev, presieduto dal dott. Corrado Musso e dal dott. Giuseppe Sciarrone, due medici d’eccellenza di fama europea, in servizio presso la Casa di Cura Rizzola.
Tema centrale del meeting, svoltosi alla presenza di 28 Chirurghi ucraini provenienti da tutto il Paese e del Rappresentante del Ministero della Salute, è stata l’innovativa tecnica di intervento sulla colonna vertebrale con accesso latero posteriore suscitando un forte interesse da parte ucraina

L’ultimo giorno di missione, infine, è stato dedicato alla visita di strutture ucraine private di eccellenza, in particolare il Centro Nodus e la Clinica Oberig.
«Anche con queste strutture – continua Cestrone – si è parlato di cooperazione nella direzione medico sanitaria, in particolare per quanto riguarda l’invito e l’accoglienza di medici italiani nelle cliniche ucraine. Queste, infatti, si sono già dette interessate alla collaborazione con specialisti italiani nelle aree di ortopedia del rachide, e ortopedia protesica dell’anca, del ginocchio, della spalla e della caviglia.
Inoltre, la delegazione è stata ricevuta, per una visita istituzionale, dal dott. Zasulskyi, Presidente della Camera di Commercio e Industria nazionale di Kyiv che si è fortemente complimentato per le azioni di cooperazione e di sviluppo dei partenariati tra l’Italia e l’Ucraina».

Si tratta di un primo step per la direzione della Clinica Rizzola che, nell’ottica di un percorso sempre più specialistico in Italia, intende iniziare ad affacciarsi a nuovi Paesi emergenti, per portarvi la propria esperienza e soprattutto l’eccellenza in campo sanitario della clinica e dell’intera Regione Veneto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*