Home -> Curiosità -> Kaizen, l’arte giapponese del miglioramento continuo entra nelle aziende trevigiane

Kaizen, l’arte giapponese del miglioramento continuo entra nelle aziende trevigiane

Kaizen, la filosofia giapponese del “miglioramento continuo” entra nelle piccole e medie imprese trevigiane che più guardano al futuro. Quattro realtà produttive trevigiane hanno implementato il metodo Kaizen, toccando con mano i benefici in termini di aumento della produttività e riduzione degli sprechi, e domani mercoledì 12 giugno racconteranno la loro esperienza in un’iniziativa a ingresso libero e gratuito (previa prenotazione) alla CNA di Asolo. L’evento inizierà alle 18.30. Si tratta di CNA Asolo stessa, Pasticceria Ducale, Maccanica 2P srl e Accoppiatura di Asolo spa.

«Trevigiani e giapponesi, pur appartenendo a culture diversissime, hanno dei tratti comuni – racconta l’ing. Carlo Ghedin, titolare dello studio di pianificazione e controllo Scuadra con sede a Istrana che sostiene le imprese nell’implementazione del metodo Kaizen -: l’amore per cose fatte presto e bene, la precisione, l’ordine, la ricerca dell’efficienza, l’avversione per gli sprechi. Un metodo come il Kaizen si sposa dunque benissimo alle nostre realtà produttive e può essere applicato in qualsiasi tipo di azienda, laboratorio, negozio e ufficio».

Kaizen è una parola composta da due termini giapponesi, Kai (cambiamento, miglioramento) e Zen (buono, migliore), e significa cambiare in meglio, miglioramento continuo. È stata coniata dall’economista giapponese Masaaki Imai per descrivere la filosofia di business che supportava i successi dell’industria nipponica negli anni Ottanta con particolare riferimento alla Toyota. In effetti il TPS (Toyota Production System) ha consentito all’azienda giapponese di diventare leader mondiale in uno dei mercati più competitivi, quello dell’automotive, partendo da una situazione iniziale di quasi bancarotta.

I sensei (maestri, ndr) del lean management, in cui si inserisce il metodo Kaizen, spiegano che non c’è un unico segreto dietro il successo ma piuttosto un insieme di principi e di strumenti che si rinforzano l’un l’altro, permettendo di raggiungere risultati altrimenti impensabili.
L’idea di base del Kaizen è quella di ridurre i costi di produzione e aumentare la produttività della squadra di lavoro attraverso il coinvolgimento di dipendenti e collaboratori nell’analisi dei processi lavorativi e la condivisione di nuove procedure e standard. Alla base c’è il principio che se qualcosa non funziona non è colpa delle persone ma del metodo. Questa filosofia operativa porta dei risultati importanti.

Più informazioni: http://www.cnatreviso.it/kaizen-larte-giapponese-del-miglioramento-continuo-entra-nelle-aziende-trevigiane/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*