Home -> Pordenone -> Vandali di nuovo all’opera al Maggio Pasianese

Vandali di nuovo all’opera al Maggio Pasianese

Era già successo nella notte tra il 12 e il 13 maggio scorsi, mentre ancora i volontari erano all’opera nel completare i lavori per l’apertura della sagra avvenuta venerdì scorso, 17 maggio.
È accaduto di nuovo nel pomeriggio di ieri, mentre i volontari si erano presi un’ora di pausa (15.00 – 16.30 circa) tra la conclusione del Pranzo della Famiglia e la ripresa dei lavori per l’apertura dei chioschi e delle cucine prevista per le 18.30.

Queste le parole di Gianni Zanette, presidente del comitato organizzatore:
“Generalmente, come associazione, ci siamo sempre guardati dal dare spazio a rimostranze e lamentele, mettendo sempre al primo posto uno spirito costruttivo e concentrato sul lavoro, ma i gravi fatti che continuano ad accadere ci impongono di darne notizia, nella speranza che si uniscano le forze e che un’onda solidale ci possa aiutare nella vigilanza e nella segnalazione di attività o persone sospette.

Già la scorsa settimana avevamo subito il tentativo di scasso delle porte d’entrata di alcuni spazi, la distruzione del calcetto e il furto di alcuni materiali dalle cucine.
Il tutto prontamente segnalato alle forze dell’ordine.
Ieri pomeriggio, nella pausa tra il Pranzo della Famiglia e l’apertura dei chioschi per il servizio serale, questi atti, che per educazione ci limitiamo a definire vili, si sono ripetuti.

Al danno agli arredi esterno del Sottochiosco, ai nuovi tentativi di scasso, alla seconda distruzione del calcetto si aggiungono il furto di denaro e l’insozzamento delle aree esterne di intrattenimento, in modi che la decenza ci impedisce di specificare.

Maggio Pasianese è una manifestazione che appartiene a tutta la comunità, che da 43 anni si regge sulla dedizione di volontari, che dedicano gratuitamente il proprio tempo libero a beneficio di tutti. Fa male al cuore vedere i molti modi in cui siamo stati presi di mira quest’anno.
Contiamo sulla solidarietà di molti e su una vigilanza estesa.
Qualsiasi informazione che aiuti a individuare i responsabili di queste nefandezze verrà apprezzata.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*