Home -> Venezia -> Coincidenze/Fermato per un controllo proprio mentre viene condannato in Tribunale

Coincidenze/Fermato per un controllo proprio mentre viene condannato in Tribunale

Ieri pomeriggio gli operatori del Servizio Sicurezza urbana della Polizia locale, su ordine della Procura Generale di Venezia, hanno tratto in arresto il 25enne M.B, marocchino, in Italia senza fissa dimora.

Il giovane era già stato fermato una prima volta in mattinata dalla Polizia Locale in via Dell’Avena, a Marghera, mentre girava con fare sospetto tra le abitazioni.
Privo di documenti, era stato portato al Comando per la fotosegnalazione e il prelievo delle impronte.

Qualche ora dopo, incredibile coincidenza, appena rimesso in libertà il sospetto, agli agenti è arrivato l’ordine di carcerazione emesso in mattinata dalla Procura Generale di Venezia. Il 25enne deve infatti scontare un anno, 10 mesi e 7 giorni per rapina, condanna che gli è valso anche una multa di 5.400 euro.

Gli agenti si sono quindi fiondati alla sua ricerca, ritrovandolo poco dopo sempre a Marghera, in via Pasini.
Stavolta è finito alla Casa circondariale di Santa Maria Maggiore a Venezia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*