Home -> Pordenone -> Pordenone: Polizia arresta due tunisini per detenzione e spaccio di eroina

Pordenone: Polizia arresta due tunisini per detenzione e spaccio di eroina

Ieri pomeriggio, durante un servizio di perlustrazione, una volante della Questura ha notato un’autovettura con a bordo due cittadini stranieri i quali, alla vista dei poliziotti si sono allarmati.
Gli agenti hanno effettuato una rapida inversione di marcia e hanno raggiunto la vettura.
Il passeggero, con un gesto fulmineo, ha lanciato dal finestrino due involucri che sono caduti a bordo strada.
Bloccata l’auto gli agenti hanno proceduto all’ immediato controllo degli occupanti.
Uno dei due occupanti ha consegnato spontaneamente un involucro contenente gr. 0,34 di marjiuana, affermando essere per uso personale.
La Sala Operativa ha fatto confluire una seconda pattuglia.
Dalla perquisizione dei passeggeri ed al controllo della macchina sono stati rinvenuti nel vano del freno a mano, 950euro in banconote di piccolo taglio, evidente provento dell’attività di spaccio ed un coltellino multiuso.
Nello stesso tempo, l’altra pattuglia recuperava sul ciglio della strada i due involucri di cellophane contenente eroina in scaglie, del peso di gr. 11 e 25.
La sostanza stupefacente una volta tagliata ed immessa sul mercato avrebbe prodotto oltre 100 dosi e procurato proventi illeciti superiori ai 3mila euro.
I due giovani sono stati condotti in Questura ed identificati per B.K. di anni 18, cittadino tunisino, in Italia senza fissa dimora e K.Y. di anni 22, cittadino tunisino, domiciliato a Padova, entrambi nullafacenti, irregolari e gravati da precedenti in materia di stupefacenti.
I due giovani sono stati tratti in arresto in flagranza di reato.
Droga e denaro sequestrato.
L’autista dell’autovettura K.Y. è stato, inoltre, tratto in arresto anche per la violazione sull’immigrazione, perché espulso e rientrato senza le previste autorizzazioni.
Entrambi sono ora rinchiusi nella locale Casa Circondariale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*